Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Rio 2016, Toti e Cavo premieranno i campioni liguri che hanno preso parte ai giochi olimpici

La cerimonia si svolgerà mercoledì 21 settembre alle ore 15

Genova. Grande successo del mondo dello sport ligure protagonista alle Olimpiadi di Rio. Sono 28 atleti che hanno preso parte ai Giochi, di cui 8 quelli che sono saliti sul podio, con sei argenti e due bronzi, per un totale di sette specialità rappresentate: il nuoto sincronizzato, la pallanuoto femminile, la pallanuoto maschile, la scherma, gli sport paralimpici, il tennis e la vela.

Per festeggiare i risultati ottenuti e il grande impegno dimostrato dalla squadra ligure il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale allo Sport, Ilaria Cavo hanno inviato tutti gli atleti per un cerimonia che si svolgerà mercoledì 21 settembre alle 15 in Sala Trasparenza a cui prenderanno parte anche Vittorio Ottonello, Presidente di Coni Liguria e Gaetano Cuozzo, Presidente del CIP Liguria, il Comitato Italiano Paralimpico.

Insieme agli sportivi e agli atleti paralimpici che stanno ancora disputando le gare, saranno presenti alla Festa gli arbitri, gli allenatori, i medici, i rappresentanti del Coni e tutti coloro che hanno reso possibile il grande risultato.

Un bottino ricco che è valso alla Liguria il terzo posto nel medagliere nazionale delle regioni e che, rapportato alla popolazione, diventa primo. Se infatti le medaglie guadagnate dalla Toscana sono una ogni 374.440 abitanti, dal Lazio una ogni 610.367 e dalla Sicilia, pari merito al secondo posto nazionale, ogni 636.510, per la Liguria le medaglie guadagnate significano una ogni 197.908 abitanti.

“Siamo orgogliosi – afferma il Presidente Toti – dei grandi risultati raggiunti dalla nostra regione che ha saputo, grazie alla costanza di tutti, costruire un grande successo fatto di passione, capacità e impegno.

Vogliamo festeggiare, sia i medagliati, sia tutti coloro che hanno contribuito alle vittorie come allenatori, medici, arbitri e soprattutto abbiamo voluto aspettare anche gli atleti paralimpici che in questo momento stanno concludendo le loro gare, per un riconoscimento collettivo, anche in vista dei Giochi Europei Giovanili Paralimpici che sono stati assegnati a Genova e si svolgerannno il prossimo autunno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.