Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Nuova sede per il Centro Operativo Misto di Protezione Civile, Luca Napoli: “risultato fondamentale e importantissimo per tutto il nostro territorio” foto

"abbiamo dato il via ufficialmente ai lavori di adeguamento, che vista la natura degli spazi e recente costruzione, potranno essere molto contenuti "

Taggia. Presto una nuova sede per il Centro Operativo Misto di Protezione Civile. Essenzialmente – spiega entusiasta l’assessore del comune di Taggia Luca Napolisiamo arrivati ad un risultato fondamentale ed importantissimo per tutto il Nostro territorio, per il mio Assessorato e per la mia Amministrazione. Infatti il COM (centro operativo misto) sarà un centro dove confluiranno tutte le forze in caso di gravi emergenze (idrogeologiche, meteo, terremoti, ecc.). Importante per il territorio perché il COM non sarà “solo” del Comune di Taggia, ma bensì di tutto il comprensorio della Valle Argentina e Villaregia (Taggia, Badalucco, Montalto Ligure, Carpasio, Molini di Triora, Triora, Riva Ligure, Santo Stefano al mare, Terzorio, Pompeiana e Castellaro)”.

“Dopo quasi due anni e mezzo – prosegue l’assessore – (tempo trascorso dalla mia prima richiesta alle FF.S.) abbiamo firmato convenzioni, fatto sopralluoghi e parlato con decine di Dirigenti.
Oggi posso dire con non poco entusiasmo e orgoglio che 264 mq della stazione ferroviaria di Taggia, sono a nostra disposizione!
Con il sopralluogo di questa mattina, accompagnato dal responsabile dei Lavori Pubblici ed il capo degli operai comunali, abbiamo dato il via ufficialmente ai lavori di adeguamento, che vista la natura degli spazi e recente costruzione, potranno essere molto contenuti (chiusura di un androne in prossimità della biglietteria, l’apertura di alcune nuove porte di collegamento interno e l’adeguamento dell’impianto elettrico). Contiamo di riuscire a realizzare in tempi contenuti queste lavorazioni e di poter effettuare lo spostamento di alcune attrezzature radio e telefoniche in un paio di mesi. Ovviamente l’utilizzo di questi luoghi non sarà esclusivo del COM, ma bensì anche per il lavoro giornaliero dei volontari e tutti i servizi d’istituto che il Nostro Gruppo comunale ha necessiterà di effettuare (riunioni, corsi, ecc).

Per quanto riguarda il mio “lavoro amministrativo”, questo è un risultato fondamentale e che vale un mandato. Sono ormai decenni che la Protezione Civile Comunale necessitava di spazi maggiori (abbiamo più di 100 volontari iscritti) ed adeguati ai molteplici servizi che effettuiamo quotidianamente. Da volontario (in primis) penso che la vita di tutti migliorerà drasticamente, senza dimenticarsi il presidio che si andrà ad istituire all’interno della stazione ferroviaria che oggi è pressoché deserta.
Lo spostamento sarà progressivo e in un primo momento non sposteremo tutti i mezzi e le attrezzature dall’attuale sede presso le ex caserme Revelli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.