Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Lavoro, Toti: “la Cgil sbaglia i numeri e il bersaglio”

In Liguria segnali positivi di crescita

Genova. “La Cgil dovrebbe attaccare il governo invece di prendersela con la Regione Liguria. I dati in nostro possesso tra l’altro raccontano di una regione in crescita su molteplici aspetti. La Cgil farebbe bene a occuparsi di costruire lo sviluppo di cui invece in questi anni è stata un freno. Se infine la Cgil Liguria leggesse le dichiarazioni del ministro Padoan scoprirebbe che la nostra economia non è affatto in crescita, anzi”.

Risponde così il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti all’attacco della CGIL alla Giunta regionale rispetto ai dati sulla crescita. “Nonostante la generale crisi – dice il Presidente Toti – nel primo trimestre del 2016 si rilevano in Liguria elementi positivi che perdurano anche nel secondo trimestre 2016, in particolare si registra l’aumento degli occupati e l’incremento dei flussi turistici e delle compravendite immobiliari. I dati sull’occupazione fanno registrare invece valori positivi: gli occupati infatti dal 2014 ad oggi sono passati da 599.147 agli attuali 613.410. E l’andamento del mercato evidenzia un aumento delle forze di lavoro rispetto all’anno precedente, facendo registrare un +1,9%. Anche il tasso di attività è in aumento e si attesta al 70,8%, un livello superiore al dato nazionale e del Nord Est”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.