Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

La depressione nel post-parto

La gravidanza e il periodo post-partum sono associati a profondi cambiamenti biologici, sociali e psicologici. Non sorprende quindi che tale situazioni di cambiamento possa essere associata a sintomi e disturbi psichici di varia gravita'

Più informazioni su

I disturbi post-partum sono distinguibili non tanto per le peculiarita’ sintomatologiche quanto per il periodo di esordio, che solitamente avviene entro quattro settimane dal parto. Tra i diversi disturbi prendiamo in considerazione il “ Maternity blues”, la depressione post partum e la psicosi post -partum.

Il Maternity blues insorge tipicamente entro 3-7 giorni dal parto ed ha una durata molto breve, da poche ore fino ad una settimana, per poi rivolversi spontaneamente. La sua frequenza e’ particolarmente elevata, circa il 40-50% di tutti i parti. E’ caratterizzata da sintomi quali facilita’ al pianto, astenia, ansia, irritabilita’, labilita’ emotiva, preoccupazioni ipocondriache, difficolta’ alla concentrazione, fino ad un lieve stato confusionale, insonnia. Fattori che risultano associati con un aumento di rischio di post partum sono un’anamnesi positiva per la sindrome premestruale, il primo parto, aver avuto distocie durante il parto, avere difficolta’ nell’allattamento naturale, avere modificazioni ormonali. Si deve considerare inoltre il ruolo dello stress indotto dai ritmi imposti dal bambino, le alterazioni del sonno con conseguente riduzione delle difese immunitarie e, a seguire, un aumento della vulnerabilita’ alla depressione.

La depressione post -partum ha un esordio piu’ tardivo, generalmente entro le 4 – 6 settimane dal parto, ed e’ clinicamente piu’ grave. L’insorgenza di questo disturbo non e’ limitata al purperio, ma puo’ avvenire anche durante la gravidanza e nei primi mesi di vita del bambino. I sintomi della depressione post-partum sono umore deflesso, perdita di interessi e di piacere, energia ridotta, ridotta concentrazione ed attenzione, idee di colpa e di svalutazione, alterazione del sonno e dell’appetito, idee e comportamenti di autolesionismo. I sintomi della depressione post-partum sono simili a quelli dell’episodio depressivo con la caratteristica che la maternita’ e l’accudimento del bambino costituiscono il contenuto dei loro vissuti. Le pazienti possono manifestare sentimenti, talvolta deliranti, di inutilita’ e autoaccusa, accompagnati da agitazione o rallentamento motorio, spesso temono di danneggiare i propri figli, di essere causa di malattia per un accudimento inadeguato. Tra i fattori di rischio si evince la presenza di sintomi ansiosi, recenti eventi di vita negativi, anamnesi personale positiva per episodi depressivi, ridotto supporto sociale e socio economico, difficolta’ nella relazione di coppia, storia di violenza domestica. Una particolare complicanza della depressione post partum e’ l’insorgenza di sintomi psicotici.

La psicosi post-partum e’ una condizione rara, l’esordio e’ prevalentemente acuto e la sintomatologia si manifesta per lo piu’ entro le prime due settimane. Il quadro clinico manifesta la coesione di sintomi affettivi con ideazione delirante sia congrua col disturbo dell’umore che incongrua, con allucinazioni, incoerenza, disorganizzazione del comportamento, disorientamento e confusione mentale. I contenuti del delirio sono collegati all’esperienza materna. Tra i fattori di rischio vi sono la primiparieta’, un’anamnesi famigliare o personale positiva per disturbi psichici, la presenza di fattori stressanti psico-sociali. La prognosi e’ buona con la particolarita’ che queste forme tendono a recidivare in successive maternità’.

L’approccio terapeutico dovrebbe prevedere per le situazioni piu’ lievi e moderate , Maternity blues, una psicoterapia, nel caso di mancata risposta a trattamenti non farmacologici o di forme depressive piu’ gravi risulta necessaria una terapia farmacologia con antidepressivo in supporto alla psicoterapia.

Dott.ssa Daniela Lazzarotti

www.danielalazzarotti.com

www.facebook.com/dottoressalazzarotti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.