Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Il Comune di Imperia bussa alla Regione chiedendo di poter spendere 940 mila euro

La richiesta avanzata dalla giunta comunale dopo che la pratica è stata illustrata dall'assessore al Bilancio Fabrizio Risso

Imperia. Una cospicua somma di denaro pari a 940 mila euro da utilizzare per avviare una serie di interventi pubblici individuati dall’amministrazione comunale. Soldi in cassa ma finora blindati dal patto di stabilità. Ma la giunta comunale, nella riunione di ieri, ha deciso di “bussare” alla Regione che si è resa disponibile ad attivare il “Patto regionalizzato verticale”. Un’apertura che ha come obiettivo principale quello di favorire gli investimenti dei Comuni della Liguria.

“Resta da capire però se rientrano o meno, come auspichiamo, anche i Comuni con popolazione residente superiore ai mille abitanti”, spiega Fabrizio Risso, l’assessore al Bilancio del Comune di Imperia che ha illustrato la pratica ai colleghi.

Le norme contenute nella Legge di Stabilità 2016 dello Stato, infatti, prevedono la possibilità per le Regioni di concedere propri spazi finanziari agli altri enti locali, che – sulla base dei vincoli imposti dal pareggio di bilancio – non avrebbero la possibilità di sostenere alcune spese in conto capitale.  E l’Anci, nei mesi scorsi, aveva promosso una indagine conoscitiva in diversi Comuni, ricevendo alcune segnalazioni che sono state discusse nelle riunioni di giunta. “Pure noi abbiamo preso in esame questa pratica entro la scadenza di metà settembre che era il termine ultimo stabilito dalla legge per l’intervento regionale”, aggiunge Risso. Ora  sarà compito della Regione quantificare l’ammontare delle risorse necessarie, che successivamente verranno assegnate ai Comuni per incrementare la loro capacità di spesa e soprattutto capire se il prossimo anno, dopo questa concessione, i soldi in cassa torneranno ad essere “blindati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.