Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Il Civ fa quadrato su Oneglio: “Attacchi ingenerosi, ora tutti insieme per far decollare le Vele con un raduno annuale”

Superate le incomprensioni tra vicepresidente del Civ e Assonautica ora si pensa ad un meeting ancora più suggestivo nel 2017

Imperia. Vele e polemiche ormai lontane tra Lucio Carli e Gianmarco Oneglio. Dopo la tempesta torna il sereno e il Borgo fa quadrato su Gianmarco Oneglio che alla riunione-bilancio di ieri pomeriggio all’Hotel Ariston si era presentato addirittura dimissionario. Dimissioni respinte all’unanimità perché il suo come l’operato degli altri commercianti della Marina di Porto Maurizio non viene messo in discussione. Dopo aver fatto quadrato sul suo vicepresidente, la vera anima e motore del Civ, addirittura si pensa ad organizzare un raduno delle Vele d’Epoca non più con edizioni biennali, ma annuali. “Si lavora a un meeting da promuovere già l’anno prossimo”, ecco la prima grande novità balzata fuori da una riunione che ha preso in esame conti e spese sostenute dal 7 all’11 settembre.

Atmosfera decisamente più serena rispetto a quella di venerdì scorso quando i nervi erano saltati per la mancata proroga di chiusura della strada fino alle 3 proprio mentre il borgo era gremito da equipaggi e turisti che partecipavano al raduno delle regine del mare.

Tempesta passata tra pacche sulle spalle e strette di mano e soprattutto una telefonata arrivata a Oneglio dal presidente dimissionario di Assonautica Lucio Carli che ha chiesto la massima collaborazione a lui e ai commercianti del Centro Integrato di Via tra i più attivi della Riviera di Ponente.

E c’è una certezza: “Il Civ Borgomarina sarà sempre in prima fila per sostenere e difendere il raduno da ogni rischio di affossamento o di trasferimento – si legge in una nota del direttivo – Sulle diminuite ricadute economiche che l’edizione 2016 ha avuto per le attività del borgo (soprattutto nei primi giorni di manifestazione) è indubbio che sul risultato un ruolo non marginale va imputato alla grave crisi economica nazionale che non accenna a diminuire, ed è in questo contesto che, anche piccoli interventi, come protrarre l’isola pedonale almeno fino alle tre di mattina oltre che garantire più sicurezza ai frequentatori del borgo, certamente agevolava, oltre alle attività economiche, chi ancora sul vento delle vele gradiva godersi ancora uno spazio libero da traffico e perché no, in compagnia di un buon bicchiere”.

E a proposito delle parole riferite a Oneglio il Civ Borgo Marina ha espresso “il proprio rammarico per l’attacco ingeneroso e personale che il presidente dell’Assonautica ha rivolto a nostro vicepresidente Oneglio che è notorio si è prodigato moltissimo per la riuscita della manifestazione”. Lo stesso Civ ha ribadito la propria assoluta disponibilità a sostenere e difendere le Vele D’Epoca, pertanto ritiene che bisogna andare oltre, lasciare le polemiche al passato anche a seguito dei chiarimenti avvenuti nel contempo tra il Presidente di Assonautica e il Vice Presidente del CIV e pensare già da domani a come preparare la prossima edizione.

A tale proposito il CIV Borgomarina ritiene utile la costituzione di un tavolo permanente con Assonautica, Comune di Imperia, Regione Liguria, le associazioni di categoria e marinare al fine di mantenere, migliorare, ampliare la manifestazione delle vele con l’auspicio di poterla svolgere ogni anno. Nella speranza che oltre ai proclami di sostegno alle Vele d’epoca ed Assonautica arrivino anche sponsorizzazioni e sinergie e non solo con fatue parole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.