Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

I pescatori di Sanremo chiedono al sindaco un ammodernamento delle strutture per la pesca

La ristorazione, il turismo, l'enogastronomia del territorio matuziano sono fortemente legati alla pesca

Più informazioni su

Sanremo. “Tutte le mattine – scrive il presidente dei pescatori sanremesi Calogero Volpe – ci alziamo alle due, stiamo in mare tutto il giorno e rientriamo da pescare alla sera. Quotidianamente la comunità europea emana norme sempre più stringenti. Talvolta accade che le nostre barche vengano sequestrate da altri stati e liberate poi con tante scuse. Abbiamo a bordo più strumenti di controllo che un missile che viene spedito nello spazio. Tutto questo però non ci scoraggia perchè noi amiamo il nostro lavoro e continueremo ad esistere e ad “andare per mare”.

Abbiamo chiesto al sindaco un incontro per sabato mattina perchè in questi giorni abbiamo appreso che potrebbe esserci l’opportunità di prevedere un ammodernamento delle strutture portuali a servizio della pesca tramite fondi europei realizzando così un porto moderno e decoroso che ci consentirebbe di lavorare nel migliore dei modi. Non vorremmo che il comune non approfittasse di questa occasione. Per noi pescatori il porto vecchio è come la nostra casa. Sono anni che chiediamo al comune il rifacimento delle strutture a servizio della pesca e perdere questa occasione di fondi pubblici potrebbe significare una grande sconfitta per tutti noi e per tutta la collettività. Perchè perdere i fondi pubblici? Questa domanda ci attanaglia.

Sanremo è uno dei principali porti pescherecci della Liguria, la pesca del gambero di profondità rappresenta un’eccellenza non solo a livello regionale ma a livello nazionale. Il ministero proprio per questo ci ha sempre concesso deroga per esercitare tale pesca altamente selettiva e monospecifica. Senza dimenticare la piccola pesca che con il suo punto vendita è certamente un’attrattiva turistica nonchè un punto di riferimento per i sanremesi.

La ristorazione, il turismo, l’enogastronomia del territorio matuziano sono fortemente legati alla pesca. Ciò che noi chiediamo è la realizzazione del porto peschereccio di Sanremo. Abbiamo esempi di amministrazioni comunali che hanno realizzato tramite fondi europei strutture a servizio della pesca con risvolti positivi anche da un punto di vista occupazionale.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.