Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Giacomo Troiano, un concorrente mancato alle Olimpiadi di Rio

Il Giaguaro del Ponente 73esimo alla XV Edizione della Mezza Maratona Nazionale di Bologna, al fianco di Gianni Morandi

Sanremo. “… e se avessi partecipato alle Olimpiadi di Rio non avrei certamente sfigurato”. E’ ancora euforico Giacomo Troiano, meglio conosciuto in ambito podistico come il Giaguaro del Ponente, nel raccontare in esclusiva a Riviera24.it il suo 73° posto alla XV Edizione della Mezza Maratona Nazionale di Bologna a cui domenica 11 settembre scorso ha partecipato.

Con il pettorale 929 e unico sanremese in corsa, Troiano ha mangiato i 21 km e 192 metri con un tempo di 1. 25’ 52’’, tenendo una media di 18 km all’ora. 4000 gli iscritti a questa competizione ‘veloce’, poiché sviluppata in pianura, ma anche tanto calda, considerato che alla partenza si sono registrati 32 gradi.  Ma Troiano, già scafato da particolari allenamenti, è risultato già scafato per reggere quelle temperature. Per ottenere questi risultati, il Giaguaro, si è allenato con tenacia tutto luglio e tutto agosto, noncurante del torrido sole che ha fatto boccheggiare tutta la città. Le sue mete predilette sono quelle dell’entroterra, come Bignone, Ceriana, Monte Ceppo e anche Verezzo “la cui acqua è davvero buonissima”.

Splendidi gli ultimi duecento metri quando, scorgendo l’arrivo, tutta la mia grinta è esplosa, rafforzata dal tifo del pubblico e di mia figlia Sharon che, a cinque minuti dallo start, mi ha detto “papà, schiacciali tutti!”.

Anche in questa edizione il Giaguaro è stato in compagnia di Gianni Morandi, da sempre grande sportivo “che però stavolta si è voluto fermare al decimo chilometro. Un simpatico incontro che si rinnova ogni anno cercandoci reciprocamente per scambiare battute e passione”.

Una vita, quella di Troiano, scandita tra la passione per la corsa e il lavoro, e cementata da sani ritmi quotidiani e alimentazione naturale e sana. “Senza l’atletica non posso stare, non posso vivere perché sono convinto che curare il proprio fisico e la propria immagine è di fatto curare il proprio benessere. E’ volersi bene”.  I suoi ringraziamenti oggi vanno a tutto lo staff medico che lo segue sempre e la Società podistica Peralto di Genova a cui è tesserato dallo scorso 8 giugno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.