Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Daphné Sanremo ha accompagnato l’arrivo delle “Regine del Mare” foto

Un weekend di vela, cultura e moda con le più belle imbarcazioni storiche nel porto di Sanremo

Sanremo. DAPHNÉ Sanremo ha accompagnato l’arrivo delle “ultime Regine del Mare” nelle acque di Sanremo, La Hispania del Re di Spagna Alfonso XIII, la Tuiga di Alberto di Monaco e le gemelle Mariska e Lady Anne dello yacht club Monegasco sono le ultime 4 imbarcazioni storiche di 28 metri che hanno fatto la storia della vela internazionale e solcano ancora oggi i mari. Velieri dal fascino unico, risalenti ai primi del ‘900, portate a Sanremo da Beppe Zaoli presidente dallo Yacht Club di Sanremo.

DAPHNÉ ha aperto l’evento della serata inaugurale, svoltasi giovedì 1 settembre al Casinò di Sanremo, esponendo un costume da bagno, una serie di foto e documenti storici appartenuti alla grande velista Virginie Hériot, che amava Sanremo e che al mare ed alla vela dedicò con estrema passione la propria vita. Durante la serata DAPHNÉ ha premiato i vincitori della prima regata con un esclusivo foulard ed una esclusiva cravatta dedicati al mondo della vela ed ispirati al veliero della grande velista francese.

Il Museo DAPHNÉ della moda e del profumo conserva foto, documenti, abiti di Madame Hériot che negli anni ’30 era solita frequentare la Riviera. Un prezioso patrimonio storico che viene scrupolosamente conservato e preservato. Il Museo è visibile su richiesta e organizza varie aperture durante l’anno.

Il Museo privato, affacciato su Via Matteotti, è fonte d’ispirazione per l’omonimo atelier, le creazioni moda della Maison sanremese si ispirano alle bellezze del territorio ed ai personaggi storici che hanno lasciato nella nostra Riviera un segno indelebile.

A Virginie Hériot è dedicata la collezione Mare firmata DAPHNÉ, ispirata al suo veliero: l’Ailé IV, ed esposta al Casinò di Sanremo fino a metà settembre. Ricordata come la Regina del Mare, a Madame Heriot è stato dedicato anche un profumo, una fragranza di carattere, che sa di mare, di sale e di lentischi arsi al sole, il tipico odore che si sente costeggiando di giorno la Liguria di Ponente. Un profumo dedicato all’uomo ed alla donna che impavidi amano sfidare la forza del mare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.