Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Cerca il cugino nel centro di accoglienza: lo scopre morto in un naufragio

La disavventura di un giovane sudanese

Più informazioni su

Ventimiglia. Cerca il cugino che si era imbarcato pochi giorni dopo di lui e scopre che è morto in un naufragio: un giovane sudanese, ospite del locale centro di accoglienza della Croce Rossa, si è recato a Catania per ritrovare la salma. Lo straniero è giunto a Ventimiglia da Lampedusa, dove era arrivato a bordo di un barcone. Nel centro di accoglienza del Parco Roja ha iniziato a cercare il cugino, che sapeva essersi imbarcato qualche giorno dopo di lui.

Grazie al servizio Restoring Family Link (RFL) della Croce Rossa, che permette ai migranti di ricongiungersi con i propri familiari in tutto il mondo, il sudanese ha appreso che il cugino era morto durante la traversata del Mediterraneo.Oltre al servizio di RFL, la Croce Rossa continua il suo operato al Parco Roja, dove l’emergenza migranti resta alta: ieri notte hanno dormito circa 750 persone a fronte di una capienza di 360 posti letto all’interno dei moduli abitativi. Alcuni migranti vengono alloggiati in due tende da campo, gli altri dormono su brandine all’aperto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.