Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Bordighera, aperte le buste con le offerte per la gestione del Tennis Club: 3 su 4 non sono complete foto

Dopo tre ore di commissione arriva il verdetto: tre società dovranno integrare la documentazione entro 10 giorni, pena l'esclusione

Più informazioni su

Bordighera. Delle quattro società che hanno presentato un’offerta per la gestione del Tennis Club della “Città delle palme”, solo una aveva tutte le carte in regola dal punto di vista amministrativo: l’ATI capitanata dalla A.S.D. Sport 4 Life di Diego Nargiso.

Nella sala giunta di Palazzo Garnier, occupata questa mattina per tre ore, la commissione ha aperto le buste pervenute lo scorso 30 agosto, termine ultimo per partecipare alla gara d’appalto per l’affidamento del circolo tennistico più antico d’Italia.

Quattro le società che hanno partecipato:

– A.S.D. Sport 4 Life, capogruppo di un’ATI (Associazione Temporanea di Imprese) costituita, oltre che dalla stessa A.S.D., da altre tre società con sede a Treviso, Todi e Monaco.

Tennis Sanremo 1897 Srl, amministrata da Riccardo Civaroli. In questo caso si tratta di una costituenda associazione di imprese (in pratica l’ATI verrà costituita solo in caso di vincita della gara d’appalto) formata dal “Circolo Tennis Amici Asti” di Pier Franco Marrandino e dalla società Pigato e Sciogli.

Bordighera Law Tennis Club 1878 di Maurizio Massacesi, precedente gestore del tennis club. Massaccesi si è riproposto insieme con “I faggi accademia del tennis di Biella” di Cosimo Napolitano, l’associazione Bridge Bordighera di Rodolfo Gaglietto e l’A.S.D. Fitness Center 2.0 di Salvatore Luci Sorrentino.

- Asti Tennis Srl, rappresentata da Walter Roggero, legale rappresentate anche della Società Sportiva Dilettantistica con la quale l’Asti Tennis costituirà un’associazione temporanea di imprese in caso di aggiudicazione dell’appalto.

Nel corso della commissione sono emerse alcune carenze (una delle quali “essenziale” per cui soggetta a pagamento) che saranno oggetto di soccorso istruttorio: le società avranno tempo dieci giorni per integrare la documentazione (tra cui l’iscrizione all’ANAC), pena l’esclusione dalla gara.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.