Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Amatrice chiama e “Sanremo c’è”. Stasera show benefico pro terremotati

Lunedì 12 settembre la cifra raccolta verrà dirottata sul bonifico bancario ufficiale indicato dal Comune rietino.

Sanremo. Sanremo c’è. E c’è davvero, a sostegno dei terremotati  del centro Italia che il 24 agosto scorso hanno perso tutto, beni e cari, sotto le macerie dei crolli. Con l’evento benefico “Sanremo c’è”, che si terrà domani sera a partire dalle 21.15 sul solettone di Piazza Colombo, si raccoglieranno infatti donazioni che saranno inviate direttamente al Comune di Amatrice che saprà gestirli nel modo migliore per una si spera veloce ricostruzione.

La serata vedrà, tra gli altri, la partecipazione dell’artista sanremese Amedeo Grisi che, in attesa di vederlo il 7 ottobre prossimo al Teatro Ariston nel suo concertone a favore della ricerca contro la Sla, canterà alcuni suoi brani famosi, il virtuoso chitarrista Massimo Laura che farà vibrare le corde del cuore dei presenti, direttamente da Ceriana  la giovane cantante Giorgia Caviglia, l’attore locale Enzo Mazzullo che porterà un suo sketch comico e Gaetano Labalestra volto matuziano noto anche per aver partecipato al programma tv La Corrida e I Raccomandati e per aver presentato la squadra italiana di volley femminile cantando davanti al Principe Alberto di Monaco oltreché per il suo video in occasione della Festa dell’Unità presentato al Presidente Napolitano. Non mancherà l’esibizione della scuola di ginnastica artistica ASD San Rocco. Tutti gli artisti si esibiranno a costo zero così come l’amministrazione comunale e la Siae che hanno deciso di non vantare alcuna richiesta economica proprio per condividere a pieno lo scopo benefico dell’iniziativa.

Un progetto sociale, quello di Sanremo c’è, che fa onore all’ideatore Mauro Turchi e all’amico Daniele Capozucca che, con la sua struttura d’animazione Dany Animation, ha immediatamente sposato l’iniziativa. Mauro nasce come soccorritore, formato ad Ospedaletti Emergenza, e da sempre si prodiga come volontario della Protezione Civile (e questo già la dice lunga sulla sua visione di come solidarietà faccia rima con concretezza d’azione). “L’esperienza del terremoto dell’Aquila del 2009 non mi ha lasciato indifferente. Ed ora, tornando da Rieti, ho cercato di capire come fare per dare una mano. – spiega Mauro con partecipazione emotiva. – Le immagini che scorrono in tv non riescono infatti a rendere la devastante realtà che in quella zona si sta vivendo”.

Durante tutta la serata, presso l’infopoint della Protezione Civile che sarà allestito sul solettone sarà posizionata un’urna che permetterà ad ognuno di essere un piccolo grande donatore cosicché “ogni piccola goccia possa diventare  un mare di bene”.

A conclusione della serata – spiega Turchi - verrà ufficializzata la cifra totalizzata dalla raccolta benefica che, lunedì 12 settembre verrà dirottata sul bonifico bancario ufficiale indicato dal Comune rietino. Tutto sarà svolto nella massima trasparenza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.