Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Alle Vele d’Epoca d’Imperia non solo regate, ma anche musica per aiutare Sergio Salvagno

Quattro gruppi per aiutare l'agronomo ferito due anni fa durante lo sbarco dei saraceni

Imperia. E’ la sera del concerto per aiutare un amico, Sergio Salvagno, l’agronomo colpito da un razzo allo sbarco dei saraceni al raduno di due due fa. Non solo regate, ma anche musica. L’associazione Imperia Musicale, nata proprio per realizzare iniziative a favore di Salvagno in collaborazione con l’Assonautica provinciale, ha promosso un concerto per le 21,30.

Sul palco salirà il duo acustico Seawards, composto da due giovani musicisti che si sono messi in luce al talent show intitolato a Matteo Maragliotti. Sono Giulia Granger Benvenuto alla voce e Francesco Proglio a voce e chitarra. Sio sono conosciuti a scuola e da compagni di banco sono divenuti compagni di note. Toccherà quindi ai Victory, band tributo dei Bon Jovi, che mercoledì scorso si è esibita al Peppina, ritrovo di Borgo Marina. La scelta dei pezzi del gruppo di John Bon Jovi parte dal primo album omonimo dell 1984 all’ultimo pubblicato nel 2013, «What about now». Della compagine fanno parte il tastierista Fabrizio Lanza, il cantante e chitarrista Joe Garibaldi, il bassista Max Matis, Luca Martina alla chitarra solista, Frederic Volante alla batteria. Attesi anche i LuciDacrash, gruppo funk rock composto da Andrea Multari (basso e voce), Ivan Avallone (chitarra), Walter Schivo (chitarra) e Lorenzo Ricchetti (batteria). In attività da un anno, si sono già messi in luce in concorsi e hanno suonato in vari locali liguri. Chiudono l’elenco i Mr. Brown di Alessandro Valzano, che saranno in versione acustica con il contrabbasso, con cover di rock inglese dai Beatles ai Queen, dai Coldplay agli U2. Gli altri sono Gabriele Degli Innocenti (voce e tastiere) Mauro Germinario (basso) e Ivan Voarino (batteria).

Imperia Musicale, presieduta dal cantante dei Nada Mas Nico Zanchi e con il chitarrista Alessandro Valzano come vice presidente, lo scorso anno ha pubblicato il disco «Canzoni per un amico», compilation i cui proventi vanno interamente alla famiglia di Salvagno. Vi figurano brani incisi da quindici fra artisti e formazioni ponentine: i cantatori Chiara Ragnini, Eugenio Ripepi, Geddo, Ramon Gabardi, Alessandro Valzano, i gruppi Nada Mas, Controfuoco, Gotham Crew, LuciDa Crash, Karamazov Brothers blues band, il cantautore rock Joe Garibaldi, il chitarrista e cantante Mauro Vero, i Senza Tempo, i Verderame e il fiatista Leo Lagorio, direttore della Jazz Ambassadors. Il disco era stato presentato in un’esibizione all’Auditorium della Camera di commercio imperiese il 12 dicembre, seguita da un concerto in via Cascione. Lo scorso 30 luglio gli artisti di Imperia Musicale, in collaborazione con il Comune, si sono esibirati nell’Anfiteatro Luciano Berio alla Rabina a Oneglia con brani di loro composizione e reinterpretazioni di successi italiani, sempre pro Salvagno, in «Voci alla Rabina», che costituiva una sorta di anticipazione all’evento di stasera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.