Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Ventimiglia, continuano i lavori di miglioria sulla spiaggia disabili foto

Intanto si sensibilizza sull'uso improprio delle attrezzature

Ventimiglia. In piena stagione balneare, la spiaggia attrezzata per diversamente abili è quotidianamente sfruttata da residenti e turisti.

L’Amministrazione Comunale, dopo l’inaugurazione, ha organizzato una serie di riunioni con tutte quelle associazioni (Spes, Albintimilium, Auser, Amici dei disabili Onlus, Consulta Provinciale per i disabili) che auspicavano la realizzazione di questo nuovo spazio libero, per trovare insieme nuove migliorie da apportare.

È così che oggi finalmente alcune delle richieste emerse dall’incontro si sono realizzate: ora la spiaggia ha, intorno alla doccia, una passatoia più larga per permettere le manovre alle carrozzine.

Inoltre è stata posizionata una paratia in canniccio attorno alla zona doccia per permettere un po’ di privacy durante il momento intimo di cura della persona.

“Ad oggi si sta lavorando per migliorare anche la zona dello spogliatoio: dopo aver fatto alcuni fori per potenziare l’arieggiamento del locale, si sta attendendo l’installazione della luce interna e il posizionamento di un lettino che possa agevolare i cambi” dichiara l’Assessore

La città, con l’impegno e la determinazione dell’Amministrazione, si è dotata di uno spazio che sinora non ha mai posseduto: riuscire però a realizzare il progetto, contrariamente a quello che si possa immaginare siccome non si tratta di una grande opera, ha richiesto enormi sforzi e attese burocratiche.

Gli assessori Franco Faraldi e Vera Nesci tengono a precisare che lo spazio, pur aperto a tutti, è pensato soprattutto per quelle persone che non possono compiere la scelta di che spiaggia frequentare, e che hanno un solo luogo per potersi godere il mare: “In seguito a numerose segnalazioni che le associazioni ci hanno rivolto riguardo all’uso improprio della spiaggia ci appelliamo al rispetto di chi ha più difficoltà di noi: l’idea non era quella di dedicare uno spazio esclusivo solo per diversamente abili costruendo altri tipi di barriere, ma non si può rischiare neppure di scoraggiare una persona in carrozzina a scendere in spiaggia perché lo spazio disponibile è interamente occupato da persone con asciugamani e lettini portati da casa. La stessa cosa vale per i servizi igienici: occorre più sensibilità ed empatia verso il prossimo”.

“Siamo già al lavoro per creare un percorso libero dalle barriere architettoniche: il nostro impegno continua”  – chiude il Sindaco Enrico Ioculano.

La spiaggia si trova sulla passeggiata mare Trento e Trieste all’altezza del numero civico 35; è dotata di una pedana e di una passatoia, una tettoia che offre un punto di ritrovo ombreggiato, i servizi igienici e uno spogliatoio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.