Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Vallecrosia, Perri e Russo: “Sì all’appalto unico entro marzo 2017″

L'ultimatum lanciato dai consiglieri di opposizione Fabio Perri e Veronica Russo di Vallecrosia

Vallecrosia. “Sì all’appalto unico entro marzo 2017″ – questo è l’ultimatum lanciato dai consiglieri di opposizione Fabio Perri e Veronica Russo di Vallecrosia.

I consiglieri in merito al grave problema rifiuti ormai più volte al centro dell’attenzione nella città di Vallecrosia affermano: “Se da una parte abbiamo chiesto a grande voce che venga fatto il nuovo appalto è anche vero che al fine di risolvere l’annoso problema dei rifiuti convenga guardare al futuro pianificando e proiettando il nuovo servizio in quello che oggi è l’idea e che a partire dal 2020 sarà norma di legge ossia avere il servizio con una tariffazione puntuale, teniamo a precisare che proprio il sistema della tariffazione puntuale era già stato discusso in diverse commissioni vedendoci schernire dai nostri amministratori pensandoci come megalomani invece probabilmente avevamo già visto oltre la linea che questi amministratori e che questo sindaco da tre anni non riescono a vedere”.

“Il problema rifiuti a Vallecrosia è un problema assai complicato sotto diversi punti di vista, il primo servizio non viene espletato nel modo in cui dovrebbe essere come da capitolato le città limitrofe hanno iniziato il porta a porta facendo sì che Vallecrosia sia una vera e propria discarica a cielo aperto” – continuano i consiglieri.

“In questi giorni abbiamo letto sui giornali come Bordighera, Ventimiglia, Dolceacqua e tanti altri comuni puntino oggi il dito sul comune di Vallecrosia contrario a procedere all’appalto unico teniamo a precisare – dicono Perri e Russo – che quando si sono formati gli ambiti questi comuni di Vallecrosia non se ne sono minimamente preoccupati creandosi il loro ambito e proseguendo per la loro strada.

Oggi purtroppo crediamo che anche loro non si trovino in una bella situazione legata al problema dei rifiuti e pertanto noi ci preoccupiamo dell’interesse dei nostri cittadini di Vallecrosia e della tariffa che i nostri cittadini di Vallecrosia sono chiamati a dover pagare”.

“Pertanto è anche vero che al fine di economizzare il più possibile un appalto unico porterebbe grandi risparmi ed un servizio molto più attento e puntuale invitiamo quindi i nostri amministratori, in particolare l’assessore Paolino e il Sindaco Giordano questa volta a riflettere con attenzione e porre come condizione sine qua non che le tempistiche che questo appalto unico possa portare con sè siano assolutamente brevi e comunque entro marzo 2017 e nel caso in cui i tempi si dilunghino anche noi non possiamo accettare di lasciare la nostra città ad uno stato di abbandono e di schifezza come oggi la si può vedere in tutte le vie.

L’appalto unico sicuramente oltre che anticipare la scadenza del 2020 potrebbe dare quei giusti indirizzi anche nella tipologia della raccolta che noi abbiamo sempre criticato riferendoci al sistema del porta a porta pensandolo un sistema fallimentare anche alla luce di quello che possiamo vedere nei comuni che oggi adottano questa politica un grande senso di inciviltà e una poca organizzazione pertanto la tariffazione puntuale ci porterà sicuramente ad ottenere un servizio tecnologicamente più avanzato più ordinato e con degli ottimi e dei grandi risparmi economici per i nostri cittadini” – concludono Perri e Russo.

“Basta pagare per gli altri, basta pagare un servizio inesistente, adesso è giunto il momento nell’arco di breve tempo di avere un servizio di nettezza urbana di raccolta dei rifiuti e di pulizia della città tale da rendere dignitosa la nostra città di Vallecrosia. Sindaco, assessori e maggioranza non portate avanti le idee di pancia ma ragionate sul futuro di quello che può essere Vallecrosia” – dicono infine i consiglieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.