Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Una greenline da 28 milioni di euro foto

Approvato dalla Giunta il progetto per proseguire la ciclabile

Più informazioni su

Imperia. E’stato approvato questa mattina dalla Giunta Municipale il progetto integrato denominato “La green line del Comune di Imperia  – da area 24 ad area 30″ che interessa, in accordo con Reti Ferroviarie italiane e con la collaborazione di Regione Liguria, la  ferrovia che sarà dismessa il prossimo dicembre, nella tratta da San Lorenzo al Mare sino alla vecchia stazione di Imperia Oneglia.

Il progetto sarà presentato lunedì mattina alla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del bando per la riqualificazione urbana delle città metropolitane e dei Comuni capoluogo di Provincia. L’importo complessivo del progetto integrato, che accoglie anche alcuni interventi di soggetti privati, è di 28 milioni 162 mila euro. Di questi, 18 milioni sono per le opere pubbliche, denaro che sarà attinto unicamente dai fondi ministeriali, senza alcuna compartecipazione finanziaria del Comune; la restante parte (poco più di 10 milioni) sono gli interventi che i privati si sono impegnati a realizzare, a prescindere dal finanziamento o meno del progetto presentato dal Comune di Imperia e realizzato dal personale del settore Lavori Pubblici.

La realizzazione della pista ciclabile comporterà la riqualificazione delle aree urbane attraversate, con interventi di verde e arredo nelle zone del Prino, Fondura, Borgo San Moro e Ferriere; è prevista inoltre la copertura del depuratore e la riqualificazione dell’area circostante del Parco Urbano. L’intervento avrà un notevole impatto anche sotto il profilo della viabilità: sarà creata una rotonda nell’area  della stazione di Oneglia, fra via Garessio e via Giuseppe Berio; una nuova bretella sulla sede ferroviaria a valle dello stabilimento Fratelli Carli sino al ponte ferroviario sull’Impero ed una rotonda in fondo all’Argine Destro con l’eliminazione del relativo sottopassaggio, che romperà finalmente l’isolamento di Borgo San Moro e di via Trento.

“Il progetto ha come obiettivo centrale il riavvicinamento tra le diverse parti del tessuto urbano imperiese  in senso sia orizzontale che verticale: oltre a collegare Porto e Oneglia, si eliminerà la frattura creata dalla ferrovia nei quartieri attraversati. L’intervento pubblico in progetto si propone inoltre di essere il primo tassello di una infrastruttura sostenibile a rete che dovrà estendersi con tratte urbane anche nelle valli e nei singoli quartieri. Alla vocazione turistica già confermata dal grande afflusso di pubblico sulla ciclabile sino a S. Lorenzo, si aggiunge per la città di Imperia una funzione di infrastruttura di trasporto locale sostenibile, a servizio dei cittadini, che andrà a sollevare il traffico automobilistico lungo le vie cittadine” – spiega l’assessore all’Urbanistica, Enrica Fresia.

“L’intervento costituirà un importantissimo fattore di trasformazione urbana con la conseguente attivazione di investimenti privati. Quello che oggi è il retro degli edifici adiacenti alla ferrovia, sporco e rumoroso, diventerà domani un fronte delle case, che affaccia sul “parco lineare” e ciò avrà un effetto di  trascinamento di interventi di riqualificazione, sia per quanto riguarda le abitazioni private – che troveranno nuovi spazi dove far vivere i propri abitanti – sia per l’imprenditoria commerciale, turistica e del mare, che potrà sfruttare il volano costituito dal passaggio sulla ciclabile per l’impianto di nuove attività o per ridisegnare quelle già esistenti” – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Guido Abbo.

In tale ottica, il  bando ha previsto un punteggio aggiuntivo per gli interventi che creano sinergie con i privati: hanno risposto all’avviso del Comune quatto attività imprenditoriali in procinto di essere avviate; ciò costituisce un segnale fortissimo dell’interesse della città e dato che due di quei progetti hanno un valore complessivo di oltre 10 milioni di euro, ciò potrà aiutare in maniera sensibile il Comune ad ottenere un buon punteggio in graduatoria.
“Vogliamo ringraziare il nostro gruppo di lavoro che ci ha permesso, in tempi davvero ristretti, di predisporre un progetto realizzabile, efficace e fortemente migliorativo per il territorio della città di Imperia” – concludono gli assessori Abbo e Fresia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.