Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Tutta Imperia tifa Emmolo e Gorlero, maxischermo a Borgo Marina per la festa olimpica

In vasca anche le due imperiesi in corsa verso l'oro di Rio de Janeiro e i tifosi si ritroveranno in piazza alle 20,30

Imperia. Sarà la decima medaglia femminile alle Olimpiadi di Rio. Il Setterosa di Fabio Conti ha conquistato la finale per l’oro nel torneo di pallanuoto, dodici anni dopo quella raggiunta (e vinta) ad Atene 2004. Alle 20,30 dovranno affrontare gli Usa, squadra di altissimo livello che non concederà spazi.

“Abbiamo raggiunto il sogno di ogni atleta e di ogni allenatore”, dice il commissario tecnico delle azzurre Fabio Conti, che in occasione della finale siederà per la 200esima volta sulla panchina della nazionale italiana. Una finale che sicuramente sarà al cardiopalma e che gli imperiesi potranno seguire in diretta grazie al maxischermo allestito a Borgo Marina in occasione della finalissima di Miss Liguria 2016 valida per Miss Italia a Jesolo. Lo schermo sarà allestito nel pomeriggio dopo le 17 grazie all’impegno del Civ Borgo Marina e del Comune che ha invitato tutti gli imperiesi ad assistere ad una partita tutta da vivere.

Imperia chiama Rio e dall’altra parte del mondo le sette magnifiche donne vestiti con i colori azzurri risponderanno con una medaglia al collo. Usciranno dalla vasca con l’oro o l’argento, ma in città fanno il tifo affinché le azzurre di mister Conti salgano sul gradino più alto dei giochi olimpici carioca. Il Setterosa dovrà remare contro un pronostico già scritto: per i quotisti Snai le statunitensi sono strafavorite a 1,15, per la vittoria italiana si sale di molto, fino a 7,75. Un pareggio che porterebbe ai supplementari si gioca a quota 12. L’incontro sarà preceduto dalla finale per il bronzo, tra Ungheria e Russia: più corpose le chance delle magiare date a 1,35; la Russia è a 4,65.

L’ultimo passo sarà anche il più difficile. Giunta in finale a dodici anni di distanza dall’oro di Atene, la nostra nazionale gioca contro le strepitose statunitensi, che in semifinale si sono sbarazzate senza soffrire dell’Ungheria campione d’Europa in carica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.