Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

“Tessuti d’artista” e “Aspettando Unojazz”: Santa Tecla diventa punto di riferimento artistico e culturale

Il programma si svolge dal 16 al 20 agosto dalle 18.30 alle 20 ad ingresso gratuito

Sanremo. Nei primi dieci giorni di apertura ha già registrato oltre 3mila visitatori, tra cui moltissimi turisti italiani e stranieri che hanno apprezzato la qualità dei pezzi esposti e la ristrutturazione del Forte di Santa Tecla.

E’ la mostra “Tessuti d’artista. Arte e design nella produzione della MITA 1926-1976. Da Palazzo Ducale a Sanremo – Santa Tecla” grazie alla quale il Forte, bene patrimoniale della storia della città, ha riformulato il suo obiettivo trasformandosi in un nuovo spazio del contemporaneo.

Visitabile gratuitamente sino al 2 ottobre, l’esposizione – che vanta la partnership di altissima qualità con Genova, Palazzo Ducale e il Polo Museale della Liguria – offre la possibilità di ammirare pezzi unici quali stoffe campionarie, arazzi, bozzetti per foulard, per tappeti e per tessuti, articolati in modo tale da ripercorrere l’intero arco di attività della MITA (Manifattura Italiana Tappeti Artistici, attiva fino alla metà degli anni Settanta che si è avvalsa della collaborazione di alcuni tra i più importanti architetti e artisti del Novecento).

Il Comune di Sanremo contribuisce al percorso espositivo con due bozzetti per tessuto realizzati da Antonio Rubino (1980 – 1964), prestati gentilmente dalla famiglia erede per mettere in luce il legame tra la città e gli artisti che l’hanno vissuta, nonché la cultura internazionale radicata sul territorio.

Ma non è tutto: in occasione del festival internazionale di musica jazz, “Unojazz Sanremo 2016”, il Forte di Santa Tecla apre i suoi spazi anche alla rassegna “Aspettando Unojazz”, ovvero ai concerti pomeridiani che prenderanno il via il 16 agosto, preludio agli spettacoli serali in Pian di Nave.

“L’esposizione e la rassegna – dichiara l’Assessore al turismo, cultura e manifestazioni Daniela Cassinisono espressioni di qualità del recupero di un’identità storica di Sanremo e della sua significativa trasformazione. Una location strategica e di grande bellezza è diventata fruibile per cittadini e turisti, tramutandosi in punto di riferimento artistico e culturale, proprio come già avvenuto per l’adiacente area di Pian di Nave. Ora si apre anche alla musica, nella vocazione polifunzionale che la contraddistinguerà in futuro”.

Il programma di “Aspettando Unojazz” – curato da Andrea De Martini, coordinatore e organizzatore di “Unojazz Sanremo 2016” e sostenuto dall’Assessorato al turismo, cultura e manifestazioni del Comune di Sanremo – si svolge quindi al Forte di Santa Tecla dal 16 al 20 agosto dalle 18.30 alle 20 ad ingresso gratuito.

Nel dettaglio:

16 agosto
Zio Burp 4tet
Cristiano Callegari, meglio conosciuto come Zio Burp, pavese, pianista, nonché blogger, comunicatore e scrittore, è l’ideatore di questo progetto che vede alla batteria Enzo Cioffi e al contrabbasso Dino Cerruti. Il repertorio è composto da brani originali e rivisitazione di standard jazz ma non solo. Per l’occasione si unirà in qualità di ospite Andrea De Martini ai sax.

17 agosto
Riccardo Zegna piano solo
Uno dei più importanti e storici pianisti italiani. Una carriera ricchissima di collaborazioni con i più grandi jazzisti della scena internazionale come Buddy Tate, Lee Konitz, Steve Grossman, George Coleman, Pietro Tonolo, Gianpaolo Casati e tanti altri. Qui, in veste di piano solo, presenta il suo ultimo lavoro discografico dedicato al grande Thelonious Monk.

18 agosto
Luigi Martinale piano solo
Classe 63′, più volte citato tra i migliori talenti dalla rivista Musica Jazz, tournée in Giappone, Israele e concerti con artisti del calibro di Tino Tracanna, Gianni Coscia, Paolo Fresu, Gianni Basso e Anne Ducros. In quest’occasione proporrà le composizioni di Arietis Aetas, album per piano solo, che molto successo ha riscontrato all’estero soprattutto nella terra del Sol Levante.

19 agosto
Trio Footprints
Formato da Fabio Gorlier al piano, Paolo Franciscone alla batteria, è nato nel 2015 per la realizzazione del disco Footprints del contrabbassista Francesco Bertone. Il repertorio proposto è in parte originale e in parte attinge ai grandi del piano jazz (Monk, Silver). Gruppo affiatato, i cui componenti hanno collaborazioni importanti e storiche con artisti del panorama nazionale ed internazionale.

20 agosto
Jazz in Duet
Raffinato ed originalissimo duo di chitarre. Adriano Ghirardo e Stefano Ballerano, insieme ormai da quasi vent’anni, proseguono il loro personalissimo cammino artistico intrinseco di delicate atmosfere, attraverso l’esecuzione di brani originali o la rilettura di famose canzoni della tradizione di Brodway.

Andrea De Martini, a cui si uniscono il Direttore Artistico Antonio Faraò e tutte le persone coinvolte in “Unojazz 2016”, vuole dedicare “Aspettando Unojazz” all’amico e grandissimo sassofonista Paolo Sapia, tragicamente scomparso alcuni giorni fa, la cui maestria, poesia e arte doveva deliziare il pubblico in uno dei concerti previsti di questa piccola rassegna.

Orario: 18.30 – 20.
Luogo: Forte di Santa Tecla
Ingresso gratuito.

Per informazioni:
Dem’ Art Soc. Coop. tel. 0184 841176– e-mail info@cooperativademart.com
Comune di Sanremo – Assessorato alla Cultura e Turismo: tel. 0184 580 414
Sito web di Unojazz Sanremo 2016: http://www.unojazzsanremo.it/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.