Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Terremoto, il vescovo Borghetti: “Grande dolore e vicinanza per le popolazioni del centro Italia”

Il 18 settembre grande colletta in tutte le chiede della Diocesi di Albenga e Imperia

Albenga/Imperia. La notizia del terribile sisma che ha colpito le zone del Centro Italia nelle prime ore del 24 agosto sconcerta e sgomenta; ancora una volta siamo di fronte al mistero della caducità della condizione umana espresso dalla violenza delle forze della natura, mistero che sembra risvegliare oltre che una pensosa meditazione sul senso della nostra vita, anche una meravigliosa ondata di sentimenti di umana solidarietà e di fattivo intervento di soccorso. La comunità diocesana di Albenga-Imperia, a cominciare dal vescovo S.E Mons Mario Oliveri e dal vescovo coadiutore S.E. Mons Guglielmo Borghetti, esprime il suo grande dolore e la sua vicinanza a tutti coloro che vivono in quelle terre; assicura, e lo dice con le parole stesse del Santo Padre Francesco, “la sua carezza” e “il suo abbraccio”, prega intensamente per coloro che sono periti nel sisma e per coloro che debbono affrontare ore d’indicibile dolore e smarrimento per la perdita dei propri cari e delle proprie case; è vicina a tutti coloro che in questo momento stanno dando il meglio di sé per soccorrere la popolazione, in prima linea gli operatori della protezione civile. Domenica 28 agosto in ogni Parrocchia della Diocesi si pregherà alla Preghiera dei Fedeli per le vittime e i sopravissuti del sisma, aggiungendo una adeguata intenzione.

Domenica 18 settembre la Diocesi aderisce all’ iniziativa della Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana che indice una grande colletta da tenersi in tutte le Chiese delle Diocesi italiane, in concomitanza con il Congresso Eucaristico Nazionale, per efficacemente esprimere che dall’Eucaristia, sorgente della missione e della carità, nasce lo splendore e la consolazione dei gesti di misericordia. La Caritas Diocesana provvederà a fornire ai parroci dettagli più precisi per il realizzarsi della colletta. Adesso è l’ora della preghiera e della solidarietà fattiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.