Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Soccorsi in mare e multe, per “Mare Sicuro” la Capitaneria alza il livello di guardia in vista di Ferragosto

Per il prossimo weekend impegnati 35 militari a terra e a mare; 5 pattuglie a terra da Cervo a Riva Ligure e 5 pattuglie da Arma di Taggia a Ventimiglia e 5 i mezzi nautici

Imperia. I pattugliamenti sono costanti dall’inizio dell’estate e ora il livello di attenzione è stato ulteriormente alzato anche perché inizia la settimana calda che porterà al lungo ponte di Ferragosto. Uomini e mezzi della Capitaneria di Porto, coordinati dal comandante Luciano Pischedda, proseguono con costanza e impegno l’attività di “Mare Sicuro” per la tutela di bagnanti e diportisti. In questo contesto è di particolare rilievo l’attività svolta lo scorso fine settimana nell’intero Compartimento Marittimo di Imperia. Tre unità da diporto ed un totale di 7 persone che erano a bordo sono state soccorse dai mezzi della Guardia Costiera ovvero dalla CP 715 e GC 180 della Capitaneria di porto di Imperia, e CP 864 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo.

Nel dettaglio, nelle acque imperiesi, sono stati soccorsi un natante a vela con 2 persone a bordo, che era in difficoltà dopo aver scuffiato, ed un gommone con il motore in avaria, con due persone a bordo; nelle acque di Sanremo, domenica nel primo pomeriggio, un natante a vela di 10 metri, con 3 persone a bordo (tra cui un bambino), si trovava in difficoltà a causa del forte vento e mare, e contemporanea avaria al motore ausiliario e velatura incattivita;concreto il rischio di scarroccio verso le rocce di Capo Nero, ormai soltanto a 250 metridi distanza; l’intervento tempestivo dell’equipaggio della Guardia Costiera a bordo della CP 864 ha evitato il peggio, assistendo l’imbarcazione fino all’ormeggio nel porto di Sanremo.

Altri interventi hanno riguardato la costa del Dianese. Qui sono stati elevati due verbali di contestazione di illecito amministrativo a carico di altrettante unità da diporto, uno per ormeggio nella zona di mare riservata alla balneazione (fascia di mare di 200 metri dalle spiagge e 100 metri dalle coste rocciose), per un importo di 172 euro, l’altro per mancanza dei documenti a bordo, per un importo di  100 euro.

E ora ci si organizza per la giornata di Ferragosto. “Complessivamente, tra tutti i Comandi del Compartimento Marittimo di Imperia (Capitaneria di Porto di Imperia, Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo, Ufficio Locale Marittimo di Diano Marina e Ventimiglia, Delegazione di Spiaggia di Riva-Santo Stefano, Arma di Taggia e Bordighera), nella sola giornata di Ferragosto – spiegano al comando della guardia costiera di Imperia –  avremo 35 militari impegnati a terra e a mare; avremo 5 pattuglie a terra nel Circondario di Imperia (da Cervo a Riva Ligure) e 5 pattuglie a terra nel Circondario di Sanremo (da Arma di Taggia a Ventimiglia); 5 i mezzi nautici che saranno impiegati a mare, in attività di prevenzione e in caso di emergenza: CP 2110, CP 715 e GC 180 ad Imperia, CP 864 e GC 094 a Sanremo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.