Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Sicurezza stradale, Perri e Russo: “Omicidio stradale: rischia l’incriminazione il Sindaco e chi cura la manutenzione”

Fabio Perri e Veronica Russo si esprimono sulla sicurezza stradale che sempre più viene meno rispetto alla Circolare Ministero Interno n. 300/A

Vallecrosia. Perri e Russo si esprimono riguardo alla sicurezza stradale che sempre più viene meno a Vallecrosia: “Non possiamo continuare a subire questo menefreghismo….adesso dovete intervenire…..

SICUREZZA IN CITTA’ ?????? NO GRAZIE Ecco la risposta dell’Amministrazione Giordano e della sua maggioranza in merito.

TELECAMERE ??? NO……. DOSSI PER RIDURRE LA VELOCITA’ ???? NO………”

“Continueremo fino a quando per stanchezza non capiranno – esordiscono i consiglieri di minoranza Russo e Perri – che la sicurezza in città in qualsiasi città sia uno dei primari problemi e temi da affrontare e mettere in atto.

Infatti sono ormai passati mesi quando sia nelle poche commissioni fatte che in consiglio comunale per mezzo di interrogazioni urgenti ed interpellanze abbiamo denunciato che la città non è sicura…

Non è sicura per innumerevoli motivi ma adesso chiediamo continuano Perri e Russo un impegno serio e puntuale nell’intervenire nella zona di Via Garibbe come nella discesa della via Romana, come sulla via provinciale all’installazione di dossi che possano rallentare le auto che sfrecciano a velocità veramente fuori ogni limite.

In questi giorni numerose telefonate abbiamo ricevuto con forti paure e preoccupazioni dagli abitanti di via Garibbe dove ieri per un soffio un bambino non veniva travolto da un auto, ricordando che in quella zona ci sono anche attività commerciali che aggregano molte persone in alcuni orari.

E allora ci rivolgiamo al Sig. Sindaco se ci scappa il morto chi ne risponde???? Perché dobbiamo iniziare ad essere un po’ concreti…..Il Sindaco e la sua amministrazione ha fatto quello che deve per evitare che questo succeda???
Ricordiamo al Sindaco che oggi con l’introduzione dell’omicidio stradale ne risponde personalmente essendo lui il legale rappresentante.

LE NUOVE REGOLE DEL VIMINALE SULL’OMICIDIO STRADALE FANNO TREMARE I SINDACI: IN CASO DI INCIDENTE MORTALE CAUSATO DA UNA BUCA, OPPURE PER NON AVER ASSICURATO LA SICUREZZA, POSSONO ESSERE ACCUSATI DI OMICIDIO – RISCHIANO ANCHE TECNICI, ASSESSORI E RESPONSABILI DEI LAVORI.

Chiediamo pertanto all’assessore alla viabilità e sicurezza stradale, al Sindaco, ed a tutti che si intervenga con estrema urgenza con la variazione di bilancio utile e capiente affinché si possano realizzare tutti i dossi e altri interventi utili e necessari in città per mettere in sicurezza le persone i genitori i bambini gli anziani sulle strade”.

“Non crediamo – concludono Perri e Russo – che questa sia una scelta di carattere politico ma bensì un intervento da fare con senso di responsabilità ….per garantire quello che oggi e ormai da 3 anni non fate …..

Non sprechiamo soldi pubblici per interventi inutili ma diamo priorità e per noi la SICUREZZA è la PRIMA PRIORITA DA RISPETTARE”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.