Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Sanremo, Carlo A. Martigli sarà ospite a Caffè Venezuela foto

In piazza San Siro a Sanremo uno dei più importanti autori italiani di romanzi storici

Sanremo. Sposa il tema dell’edizione 2016 di Caffè Venezuela, “Tra anima e corpo”, l’ultimo libro di Carlo A. Martigli dal titolo “La scelta di Sigmund”, protagonista venerdì 5 agosto (ore 21.15, in piazza San Siro) della rassegna sanremese.

Martigli, uno dei più importanti autori italiani di romanzi storici, presenta la prima indagine del dottor Sigmund Freud: una narrazione dal ritmo veloce e coinvolgente, un delitto pieno di chiaroscuri ambientato nel Vaticano di inizio secolo scorso.

Roma, 1903: la quiete della dolce notte estiva è turbata da un delitto perpetrato nel luogo più inviolabile, il Vaticano. Una guardia svizzera viene trovata morta insieme a una cameriera. Il vecchio papa ha le mani legate: indagini ufficiali solleverebbero un polverone, mettendo a repentaglio la credibilità della Chiesa.

Ci penserà il Padre eterno a punire il colpevole. Ma quel che Leone XIII vuole assolutamente impedire è che, dopo la sua morte, il soglio di Pietro sia occupato da una persona coinvolta nel crimine. Così, per risolvere il mistero con la dovuta discrezione, Leone XIII decide di avvalersi della consulenza di un medico viennese, che si dice abbia elaborato teorie che rivoluzioneranno per sempre l’indagine della mente umana: Sigmund Freud.

Con il suo metodo psicoanalitico, Freud dovrà portare alla luce il segreto che si cela nel cuore buio di uno dei cardinali destinati a diventare papa: Mariano Rampolla del Tindaro, il segretario di Stato, Luigi Oreglia di Santo Stefano, decano dei cardinali e camerlengo, Joaquín De Molina y Ortega, aiutante di camera del pontefice. E dovrà fare in fretta, perché il colpevole potrebbe tornare a colpire. Ad affiancarlo, un novizio in cui il papa ripone totale fiducia, Giuseppe Angelo Roncalli, giovanissimo ma già in odore di santità.

Tra le strade chiassose di una Roma abbacinante e dentro le spesse mura del Vaticano – in cui convivono la bellezza senza tempo della Cappella Sistina e le stanze segrete in cui si tessono complicate trame diplomatiche – si muove uno straordinario gruppo di personaggi. Sigmund Freud, nella cui severa imperturbabilità trova spazio l’incapacità di resistere a un buon sigaro e alle lusinghe femminili; Leone XIII, papa modernissimo e sagace, che all’eccentricità unisce una fede concreta e propositiva; un giovane novizio, Giuseppe Angelo Roncalli, d’animo puro e cervello fine, e la cameriera Maria, semplice, intelligente e sensuale, con sua figlia Crocifissa, uno spirito ribelle che non si fida del dottore viennese.

Sul palco di piazza San Siro ad introdurre Carlo A. Martigli sarà il giornalista Giovanni Choukhadarian.
Inizio ore 21.15. Ingresso libero.

Carlo Adolfo Martigli compie a Livorno gli studi classici e si laurea all’Università di Pisa in Filosofia del Diritto. Inizia a lavorare al Tirreno di Livorno come giornalista e collabora con riviste specializzate per conto dell’Istituto di Filosofia del Diritto di Pisa.

Abbandonata la carriera universitaria, si divide tra l’impiego in banca e la recitazione (con Spazio Teatro di Livorno vince il primo premio come migliore attore non protagonista al Festival del Teatro di Pesaro con la Donna di Garbo di Goldoni).

La sua carriera di scrittore inizia nel 1995 con la pubblicazione del primo libro, “Duelli Castelli e Gemelli”, favole in rima, realizzato con Emanuele Luzzati. Nel 1998 lavora insieme ad Ambra Orfei, curando la sceneggiatura di uno spettacolo circense intitolato “La Principessa delle Stelle”.

Per alcuni anni ha creato e gestito una rubrica de La Repubblica-Il Lavoro e ha collaborato con altre testate del gruppo Riffeser Monti e Rusconi. Formatore e docente in comunicazione e marketing, ha al suo attivo vari corsi di scrittura creativa, attività di art director per campagne pubblicitarie e pubblicazioni varie.

Il libro grazie al quale conosce il successo si intitola “999. L’ultimo custode”, ed è pubblicato da Castelvecchi, un thriller storico che vende più di 100.000 copie in Italia ed esce in 16 Paesi. Nel gennaio 2012 pubblica per i tipi Longanesi “L’eretico”. E’ di febbraio 2016 l’ultimo libro “La scelta di Sigmund” (Mondadori).

La rassegna Caffè Venezuela è curata dalla Coop. CMC con il contributo del Comune di Sanremo all’interno del calendario estivo dell’Assessorato al Turismo, alla Cultura e alle Manifestazioni.

Si ringraziano Casinò di Sanremo e Hotel Londra di Sanremo.

Sarà la Liguria letteraria la protagonista del prossimo incontro, venerdì 12 agosto, che vedrà in piazza San Siro a Sanremo Marino Magliani, scrittore di Prelà adottato da anni dall’Olanda, e il genovese Bruno Morchio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.