Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Oderda indagato dalla Procura, al centro dell’inchiesta il recupero di Palazzo Spinola di Taggia

I finanziamenti del Ministero dei Beni Culturali erano destinati per l'intervento di recupero dell'immobile, ma sarebbero stati utilizzati in modo distorto

Arma di Taggia. C’è Palazzo Spinola di Taggia al centro dell’inchiesta giudiziaria della procura di Savona che ha indagato tra gli altri Sergio Oderda, presidente della Cooperativa “Il Cammino” con sede però in valle Armea a Sanremo.  Le perquisizioni sono mirate all’accertamento di una vicenda che per la magistratura savonese si sarebbe svolta illecitamente: una malversazione di fondi pubblici erogati per 2 milioni di euro dal Ministero a beneficio del Consorzio “Il Cammino”, destinati appunto della dimora storica ora in condizioni fatiscente che si trova nel cuore di Taggia.

Per la magistratura i soldi ottenuti dal Ministero dei Beni Culturali non sarebbero stati utilizzati per quell’intervento di restauro dell’immobile che doveva essere poi utilizzato a fini sociali. Il finanziamento di 2 milioni risulterebbe solo in minima parte utilizzato per l’acquisto e la ristrutturazione dell’immobile storico. Buona parte dei 2 milioni è stato invece direttamente destinato a ripianare sofferenze bancarie del consorzio.

Documenti sono stati acquisiti anche in Comune, quindi presso abitazioni private di amministratori di cooperative strettamente collegate a Il Cammino da parte dei militari del comando provinciale della guardia di finanza di Savona. Attività svolta su disposizione del pubblico ministero Chiara Venturi. Nel mirino le sedi di varie cooperative con finalità benefiche e caritatevoli.

L’indagine delle fiamme gialle nasce da una costola di quella legata alle appropriazioni indebite nella Caritas di Albenga-Imperia nell’ambito della quale sono state già accertate indebite sottrazioni per circa 1,2 milioni di euro.  Dopo aver proceduto nei giorni scorsi ad acquisire documentazione presso la Regione Liguria e il Ministero dei Beni Culturali, questa mattina hanno fatto scattare un blitz con perquisizioni presso le sedi di cooperative, in abitazioni private ed in enti pubblici. Uomini della Finanza sono entrati in azione ad Albenga, Imperia, Sanremo e Arma di Taggia.

L’ipotesi per cui si procede è associazione per delinquere e malversazione. Tra gli indagati anche Sergio Oderda, presidente della cooperativa “Il Cammino” ed altre persone a lui collegate.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.