Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

La storia di uno sfruttatore di donne raccontato dalla sua coscienza in scena a Dolceacqua

La seconda tappa in provincia di Imperia sarà mercoledì 10 agosto, alle ore 21, in piazza della Chiesa a Dolceacqua

Dolceacqua. Un uomo convinto di essere superiore a tutti ed in particolare alle donne, molte delle quali ne restano affascinate proprio per questo, la vendetta di poche e la delusione di molte, una coscienza, la sua, stufa di subirlo che si sfoga e lo racconta al pubblico, un finale a sorpresa che corona una serie di eventi tra il ridicolo e l’amaro.

Così si può definire la trama di “Autobiografia sentimentale di uno str….”. monologo di Monica Castello messo in scena da Barbara Bonavia dell‘Associazione Glaux mercoledì 10 agosto alle ore 21 piazza della Chiesa a Dolceacqua, seconda tappa in provincia di Imperia dopo Camporosso.

Un testo che scava nel sentire di molti individui, uomini e donne, i primi in nome di un concetto di supremazia virile che dovrebbe essere superato ma non lo è affatto, le seconde per un senso di fatalità e di accettazione che ancora alberga in fondo all’anima, sino ad arrivare al delitto.

Un racconto che prende spunto dalle vicende di cronaca del nostro tempo, in cui il rapporto uomo donna sembra essere regredito invece che evoluto come vorrebbero farci credere, fortunatamente fatte salve le dovute eccezioni.

Lo spettacolo verrà replicato il 5 settembre alle 21 nei giardini dell’ex chiesa anglicana a Bordighera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.