Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Inaugurazione esplosiva per Sanremo Art & Comics, ass. Cassini: “Un volano culturale e turistico di alta qualità” fotogallery

Sette grandi mostre espositive curate da Sergio Pignatone e dal direttore artistico Giuseppe Pollicelli

Sanremo. E’ stata inaugurata questa sera, nella Sala Museale del Palafiori, Sanremo Art & Comics. Una manifestazione esplosivamente eccentrica volta a valorizzare nei suoi molteplici aspetti, a partire da quello culturale, il fumetto. Ovvero la nona arte, l’arte sequenziale composta da potenti parole visive, che, grazie all’impegno di alcuni importanti professionisti attivi nei settori dell’editoria, del fumetto, della critica specializzata e dell’organizzazione di eventi di promozione turistica, giunge per la prima volta nella Città dei Fiori.

All’importante evento inaugurale erano presenti: il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, l’assessore al turismo, cultura e manifestazioni Daniela Cassini, la consigliera comunale Giovanna Negro, l’assessore al turismo della Regione Liguria Gianni Berrino, il direttore generale del Casinò Giancarlo Prestinoni, il presidente di Federalberghi Igor Varnero e il presidente di Confcommercio Sanremo Andrea Di Baldassare.

Tutti hanno seguito attenti ed entusiasti il tour espositivo condotti da Sergio Pignatone, curatore, insieme al direttore artistico Giuseppe Pollicelli, della mostra. O meglio, delle sette grandi mostre allestite, ognuna dedita a illustrare nel modo più esauriente possibile uno dei tanti tasselli dell’immenso mosaico costituito dal fumetto.

Un’esposizione di alta qualità” – ha commentato l’assessore Cassini – “a cui il comune di Sanremo e l’Assessorato al turismo, alla cultura e alle manifestazioni, hanno collaborato e partecipato con convinzione. Anzitutto perché il mercato del fumetto è molto interessante e Sanremo vuole ricavarsi uno spazio da questo punto di vista. Ma soprattutto perché abbiamo voluto aderire a un progetto di assoluto livello. Ci siamo affidati a dei professionisti di rilievo nazionale e internazionale, riconosciuti quali importante punto di riferimento per il settore”.

E poi” – prosegue – “come dimenticare che Sanremo è la patria di Antonio Rubino, il primo grande disegnatore con il Corriere dei piccoli, colui che ha inaugurato la storia raccontata attraverso le immagini. E di conseguenza siamo molto contenti. Oggi abbiamo potuto constatare quanto è importante il materiale contenuto in questa mostra: pezzi originali, unici e storici che credo possano rappresentare una bella attrattiva per i sanremesi, gli ospiti di questo periodo e anche per il mercato francese che, diversamente da altri paesi, è in modo particolare interessato al tema del fumetto”.

Il fumetto infatti, seppur considerato tra le forme di espressione che più hanno inciso la storia intellettuale e sociale contemporanea, detiene ancora oggi una rilevanza culturale non pienamente compresa e riconosciuta. Necessario è dunque un processo di legittimazione decisivo, al quale, del resto, Sanremo Art & Comics ha voluto dare il suo contributo cercando di delineare un quadro significativo della ricchezza strabiliante di storie, immagini, icone, stili grafici e suggestioni che il fumetto ha saputo produrre in oltre un secolo di storia. Cercando e centrando il proprio intento attraverso ampie e strabilianti retrospettive incentrate ciascuna su un differente lato dell’arte fumettistica.

Come la mostra Da Diabolik a Dk organizzata in collaborazione con la casa editrice Astoria, che documenta le mutazioni di Diabolik, l’evoluzione grafico di uno dei personaggi di fantasia più amati, attraverso l’esposizione di tavole originali e numerose riproduzioni a colori; o Bruno Bozzetto. West and Soda che celebra, a mezzo secolo dalla sua uscita, di uno dei capolavoro assoluti del cinema d’animazione, l’arte che intrattiene i più stretti rapporti di parentela con il fumetto. E poi Giorgio Cavazzano. Una vita tra i paperi, una ricca personale dedicata al più importante disegnatore Disney vivente; Scòzzari Says Jordi, una retrospettiva su Filippo Scòzzari, tra i fondatori di riviste epocali come “Frigidaire” e protagonista assoluto degli ultimi quarant’anni di fumetto italiano; Bernet. Chiara, Torpedo & Co., allestita in collaborazione con Stefano Bartolomei – ampia rassegna di tavole originali di un maestro del fumetto internazionale. E ancora Karel Thole. Creatore di universi, antologica del più grande illustratore fantastico di sempre; Il fumetto in 3d, una ricca selezione delle sculture che Davide Fogliadini realizza ispirandosi al mondo dei comics; Top 100, presentazione in ordine cronologico i 100 fumetti da collezione che hanno fatto la storia dell’editoria in Italia, dal Corriere dei Piccoli all’Uomo Ragno.

Le sette mostre sono visitabili tutti i giorni, tranne il lunedì, da oggi fino all’8 settembre, dalle 16.00 alle 2000

Venerdì 9 settembre sarà invece inaugurata Mostra Mercato del Fumetto d’Autore e da Collezione, che proseguirà nei giorni di sabato 10 e domenica 11.

Nei 4000 mq del Palafiori saranno ospitate case editrici specializzate, distributori, piccoli editori di pregio e mercanti di fumetto da collezione. Uno spazio particolare sarà dedicato alle tavole originali dei Grandi Maestri del Fumetto, con gallerie italiane e straniere.

La posizione strategica di Sanremo consentirà anche al pubblico francese di entrare finalmente in contatto con autori e disegnatori italiani già molto conosciuti Oltralpe. Una Artist Alley (ossia una via degli Artisti) sarà dedicata ai disegnatori di fumetti, mentre è in preparazione un portfolio a tiratura limitatissima di Diabolik presentato in occasione dell’evento.

Il fumetto a Sanremo Art & Comics sarà anche 3D, attraverso le opere dello scultore Davide Fogliadini, che sabato 10 settembre terrà una conferenza sul fumetto a tre dimensioni, seguita da una jam session tra il Maestro Sergio Tisselli e lo stesso Fogliadini, i quali, usando la medesima gamma di colori, dipingeranno due volti di un celebre eroe del fumetto, rivelandoli in 2D e in 3D.

Lo scultore Alessandro Zecca presenterà poi con Bruno Bozzetto, in anteprima assoluta, la statua, a limitatissima tiratura, dedicata a West and Soda.

Molti gli artisti che saranno presenti: Emanuele Barison (Diabolik, Tex, Zagor); Jordi BernetBruno BozzettoBruno Brindisi (Dylan Dog, Tex); Fabio Civitelli (Tex, Dylan Dog, Mister No); Paolo Mottura (Disney); Filippo Scòzzari (Frigidaire, Il Mago, Blue) e Sergio Tisselli (Tex, Le avventure di Giuseppe Pignata, acquerelli degli Indiani).

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.