Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Il sindaco Ioculano al “campeggio” no borders: “voglio che la questione sia risolta in giornata” foto

Nella zona della pineta dei Balzi Rossi, è in corso un presidio che coinvolge quasi 200 persone tra migranti e no borders

Ventimiglia. “E’ incomprensibile come siano arrivati qui” E’ questa la prima reazione del sindaco Enrico Ioculano non appena arrivato a ponte San Luigi, dove, nella zona della pineta dei Balzi Rossi, è in corso un presidio che coinvolge quasi 200 persone tra migranti e no borders. E’ il famigerato campeggio nella “secret location” annunciato ieri dal movimento antagonista. A tenere sotto controllo i manifestanti c’è un nutrito numero di tutori dellordine (polizia e carabinieri), la maggior parte dei quali in tenuta anti sommossa.

“Quelle sul miglioramento della qualità della vita all’interno del Campo Roya sono richieste comprensibili ma vanno discusse li” ha continuato il primo cittadino che ha incontrato un rappresentante dei migranti . Poi Ioculano, in qualche modo punta il dito contro il movimento no borders e, parlando del comportamento dei profughi, dice: “Stimolati da qualche figura terza hanno chiesto di riaprire le frontiere, di nuovo siamo davanti ad una richiesta pretestuosa. Io voglio che sia risolta in giornata, non voglio che torniamo punto a capo, la situazione va risolta. Questi episodi non sono ammissibili e chi sbaglia va trasferito in altri posti”.

Intanto questa mattina 6 no borders sono stati portai in commissariato per accertamenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.