Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Il giornalista sportivo Gian Paolo Ormezzano sarà ospite al Centro Ippico zona Solaro di Sanremo

Venerdì 12 agosto alle ore 21.15 invece sarà a Perinaldo nella centralissima piazza della Chiesa di San Nicolò

Sanremo. Proseguiranno anche nel corso di questa settimana gli incontri d’autore organizzati e coordinati dalla libreria Casella di Ventimiglia in collaborazione con l’Associazione Culturale “LIBER theatrum”.

Prossimo, prestigioso e attesissimo ospite, sarà il mitico e certamente il più grande giornalista sportivo italiano tuttora vivente Gian Paolo Ormezzano. Doppia possibilità per ascoltarlo dal vivo, mercoledì 10 Agosto alle ore 19.00 (con aperitivo a seguire) al Centro Ippico zona Solaro di Sanremo nell’ambito degli incontri “Tra Sport e Cultura” con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Sanremo e venerdì 12 agosto alle ore 21.15 a Perinaldo nella centralissima piazza della Chiesa di San Nicolò inserita nel calendario della seconda edizione della rassegna letteraria “Libri e Scrittori Sotto le Stelle” organizzata, su impulso dell’Assessorato alla Cultura e alla Promozione del Territorio.

L’occasione permetterà anche di presentare i suoi più recenti libri: “I cantaglorie. Una storia calda e ribalda della stampa sportiva” e “Cosa devo prendere dal frigorifero?”. Due libri apparentemente molto lontani tra loro, ma indissolubilmente legati dal “trascorrere del tempo e degli anni” anche quelli del grande giornalista torinese, tifoso di calcio granata sfegatato e incallito antijuventino.

Brera, Caminiti, Ciotti, Biscardi, Mura, Cannavo, Raro, Sconcerti, Fossati, Zavoli, De Zan è infatti la formazione di una delle tante possibili nazionali. Non di calcio, ma di chi il calcio e gli altri sport ha raccontato.

Una generazione di giornalisti italiani unica al mondo. Privilegiati, perché hanno brillato di splendore riflesso, viaggiato più degli inviati di esteri, mangiato e bevuto come nessuno. Hanno però anche saputo meritarselo, inventando un modo di raccontare e, talvolta, anche quel che (non) c’era da raccontare.

A “convocarli” perché con tutti loro ha “giocato” e li conosce bene è proprio Gian Paolo Ormezzano. Ex nuotatore, granata per sempre, ma soprattutto, fino all’ultimo grammo, cronista di abbagliante purezza. Nel ritrarre i suoi colleghi è come nella vita: generoso, compassionevole, schietto.

Non fa sconti, semmai qualche regalo. Ci svela le bubbole di Carosio, il lato umano di Mosca, l’incontenibile sfera d’influenza di Mina. Procede per aneddoti, ma anche per valutazioni. Si e ci diverte nel narrare un’epopea in cui i trionfi altrui resero eroi quelli che erano soltanto “cantaglorie”.

Si e ci commuove nel rendersi conto che sta scrivendo una Spoon River del giornalismo sportivo: molti già se ne sono andati, il mestiere sta morendo a colpi di tweet e lui, fiero, è uno degli ultimi, grandi sopravvissuti.

Atmosfere invece quasi surreali, ironiche e divertenti per l’altro libro, che pone l’autore di fronte al dubbio amletico di “cosa dover prendere dal frigo” una volta che davanti ad esso si è giunti e si è aperto il fatidico sportello.

E’ una riflessione, quasi una confessione, sulle conseguenze del trascorrere del tempo e sull’avanzare inesorabile degli anni che colpisce ogni essere umano, che soltanto accettando questa nuova dimensione può forse uscirne almeno “non perdente” in maniera totale.

Gli incontri d’autore a Perinaldo proseguiranno mercoledì 17 agosto con un interessantissimo e prestigioso debutto per Longanesi editore: Maurizio Maggi e il suo “L’enigma dei ghiacci”. Chiusura infine sabato 27 agosto con Roberto Negro e lo spettacolo letterario-musicale-teatrale dedicato al suo ultimo noir “Il mistero del cadavere senza nome” in collaborazione con “LIBER theatrum” e il gruppo di musica popolare pugliese “Dan Levant”.

L’ingresso a tutti gli incontri è libero e gratuito.

INFO: 3386273449 liber.theatrum@gmail.comwww.libertheatrum.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.