Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Il concerto dei “Buio Pesto” ha scaldato il sabato sera imperiese

Nel suo ultimo cd il gruppo si è divertito a dare un tocco dance anni ’70 a molti dei 33 brani che lo compongono

Più informazioni su

Imperia. I Buio Pesto hanno illuminato Imperia. La celebre band ligure ieri sera ha regalato uno spettacolo da incorniciare con un pubblico delle grandi occasioni. L’iniziativa, curata dall’assessorato alle Manifestazioni, rientra nel programma degli eventi estivi curati dalla città di Imperia. E sul palco ieri sera è salito anche l’assessore Simone Vassallo:””Voglio ringraziare gli imperiesi e i turisti che ieri sono venuti in calata Cuneo per vedere il concerto. Un appuntamento reso possibile grazie agli sponsor che hanno creduto e sostenuto il calendario degli eventi del Comune, grazie ai volontari della Croce Rossa di Imperia e della protezione civile Comunale che hanno garantito la sicurezza degli spettatori durante lo spettacolo”.

 

Liguri è il ritratto di una regione nell’ultimo CD dei Buio Pesto Come siamo e come eravamo, sull’onda del sound degli ultimi 50 anni, ripercorso da 33 canzoni dal gusto vintage. L’ultimo CD dei Buio Pesto farà ballare le piazze della Liguria nel “Liguri Tour”, che parte il 26 giugno da Loano e si concluderà a fine settembre a Sanremo. Nei videoclip una parata di VIP tutti rigorosamente liguri.

Operazione amarcord per i Buio Pesto, la più popolare rockband dialettale ligure, che nel suo ultimo CD si è divertita a dare un tocco dance anni ’70 a molti dei 33 brani che lo compongono. Intitolato Liguri, uscito il 17 giugno nei negozi di dischi di tutta la regione, il doppio CD racconta come siamo e come eravamo, tra luoghi comuni, manie e nuove nevrosi, benevolmente osservati dal disco combinatore del telefono che è l’immagine simbolo dell’album e del tour. I due CD sono stati nostalgicamente chiamati Lato A e Lato B, come nei vinili di una volta. L’immagine del Lato A è il Disco Combinatore del Telefono anni ’60 e ‘70, quella del Lato B è un Cubo di Rubik, simbolo degli anni ’80, orientato in modo da mostrare i colori della bandiera italiana. Tra i brani inediti spicca “Liguri”, che dà il titolo al CD e fotografa vizi e virtù di chi popola la nostra regione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.