Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Il beachers imperiese Denny Tomatis ha deciso di ritirarsi

Dedicherà il suo futuro sportivo al Bowling

Imperia. Il beachers imperiese  Denny Tomatis ha annunciato il suo ritiro all’età di 29 anni dal mondo del beach – volley e la  decisione irrevocabile di dedicare il suo futuro sportivo al Bowling. Denny Tomatis, già vice – campione europeo di Bowling non si sente più appagato dallo sport sulla sabbia e decide a sorpresa di cambiare tutto. Alcune autorevoli voci vicine all’atleta confidano un certo interesse di una nota casa automobilistica tedesca  per sponsorizzarlo in vista dei prossimi Campionati Europei di Bowling.

“Lascio il Beach Volley – spiega Denny Tomatissostanzialmente perché non riesco a praticare ad altissimo livello due discipline sportive così diverse. Continuerò ad allenarmi e a giocare a Bowling, e rinuncio a giocare a beach sostanzialmente per due motivi, il primo è quello già espresso prima invece il secondo motivo è perché il beach non mi appaga più. Vinco spesso – continua Denny - quasi sempre, non ho più stimoli, inoltre la mia richiesta alla federazione di cambiare le regole di gioco è caduta nel vuoto. Per rendere il beach più spettacolare secondo me si dovrebbe giocare con la rete più alta, 2.43 è troppo bassa per uno come me che salta tanto. Anche i set dovrebbero essere più lunghi, giocare fino ai 21 punti è troppo poco, si dovrebbe arrivare almeno a 30 – 35 punti, poi anche il campo è troppo piccolo.” – confida Tomatis.

Ovviamente nel mondo dei beachers la decisione di Tomatis ha creato molta preoccupazione perché nessuno si sogna di perdere Denny e tutti vorrebbero che lui restasse sulla sabbia.

Denny Tomatis – prosegue il suo amico di sempre, il medico Simone Conte - è  un grande professionista, un meraviglioso giocatore, un esempio da seguire per tutti i nostri giovani. Mancherà molto al beach, in campo e fuori , spero che lui ripensi e che resti sulla sabbia. Ha dato moltissimo al beach- volley, contribuendo alla crescita del nostro sport in Italia, e tanto potrebbe ancora dare. A nome di tutto il beach- volley, di tutti gli amici voglio ringraziarlo per l’impegno, la passione e l’amore che ha sempre dimostrato verso tutti ed augurarle i migliori successi per il futuro nella sua attività di giocatore di Bowling. Però vorrei che lui continuasse a giocare anche a beach -volley“. Anche Simone Murro è quasi disperato pensando che non potrà più giocare a beach con Denny, infatti ha ritardato il suo rientro in Germania per tentare di convincere Denny a non rinunciare al beach volley. “Se Denny non gioca più io non torno più a Sanremo ,– dice molto provato - tornavo in Liguria sopratutto per giocare con lui, per anni è stato il compagno e l’avversario ideale, spero che cambi idea.”

Per convincere Denny a “restare” le speranze di tutti portano un solo nome: Giorgio Giovannini. A lui hanno affidato gli amici l’incarico di fare l’ultimo tentativo e provare di convincere Denny a “restare”, tutti sperano che Giorgio Giovannini, con il suo stile da Lord inglese, con la sua pacatezza e la sua intelligenza riesca dove ormai  tutti hanno fallito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.