Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Iachino (Progetto Ventimiglia): “La partecipazione del sindaco Ioculano al comitato regionale sarebbe stata opportuna”

"Inoltre non guasta ricordare quanto proposto esattamente un anno fa dalle opposizioni e respinto dalla maggioranza"

Più informazioni su

Ventimiglia. Carlo Iachino, presidente e consigliere comunale di Progetto Ventimiglia scrive quanto segue:

Fermo restando che la partecipazione del Sindaco al comitato regionale per la sicurezzas sarebbe stata opportuna senza dubbio, non guasta ricordare quanto proposto esattamente un anno fa dalle opposizioni e respinto dalla maggioranza.

Di seguito il testo:

All’ordine del giorno, il consiglio comunale di Ventimiglia, visto il ripetersi ormai consolidato da anni, di flussi migratori,sempre di maggior entità, provenienti dal continente africano e asiatico,che sta costituendo un fenomeno di portata mondiale; vista la conformazione geografica dell’Italia che di fatto rappresenta la porta dell’Europa,per tutti i migranti che vogliono raggiungere il nord del continente; e vista la posizione geografica della città di Ventimiglia che rappresenta per i migranti l’accesso alla Francia; considerato che tra gli stati membri della UE esistono trattati ed accordi in materia di flussi migratori; che nello specifico, esiste un trattato che garantisce l’asilo politico ai migranti e recita che i soggetti richiedenti debbano esercitare questa facoltà al primo stato di ingresso in UE e di conseguenza ne limita la mobilità; che in conseguenza di tale legislazione molti migranti dimostrano reticenza all’identificazione e tale circostanza ha consentito alle autorità francesi di non consentire il loro loro ingresso in territorio francese; che tale situazione ha creato una emergenza al territorio della nostra città che tale situazione per ora affrontata, oltre che dalle istituzioni preposte, anche dalla cittadinanza di Ventimiglia al fine di alleviare la situazione di grave disagio morale e fisico ai migranti; che l’impatto mediatico di tale situazione ha di fatto danneggiato a livello nazionale ed internazionale l’immagine di Ventimiglia con gravi danni per l’economia localeche il perdurare di tale emergenza potrebbe creare attriti e disagi non gestibili dalla città di Ventimiglia; considerato inoltre che il governo italiano è perfettamente conscio di tale situazione, sia legislativa sia organizzativa; che in tal senso, lo stesso esecutivo lo scorso anno tramite i ministeri dell’interno,delle politiche sociali,delle finanze, aveva indetto una conferenza unificata con regioni,province , comuni al fine di prevenire situazioni di attrito istituzionale con le prefetture in casi simili a quello vissuto oggi dalla nostra città; che tale conferenza ha previsto compiti e leale collabrazione tra enti ed istituzioni e che il governo italiano si era assunto l’onere di attivare un serrato confronto in sede UE al fine di modificare gli accordi in essere, nonche garantire le risorse per la copertura di piani di accoglienza a livello nazionale e regionale; che la governance di tali problematiche è stata affidata a livello regionale al prefetto del comune capoluogo che coordina e presiede il tavolo operativo, al fine di predisporre lo stesso piano operativo; si<strong> chiede al Governo di rispettare gli impegni presi in conferenza con gli altri enti territoriali, quindi la modifica dei trattati sottoscritti in sede UE che di fatto generano tali situazioni. Di sapere quale sia l’entità delle risorse, sia finanziarie sia logistiche, previste dal piano operativo per la regione Liguria di prevedere maggiori risorse umane sia alle forze dell’ordine, sia agli operatori addetti all’assistenza dei profughi che il Sindaco di Ventimiglia sia inserito come membro permanente nel tavolo regionale operativo che tratta problematiche sui flussi migratori. Si esprime inoltre la solidarietà e vicinanza a tutte le popolazioni che si trovano a vivere in aree con scenari di guerra, persecuzioni e miseria, e un doveroso e sentito ringraziamento a tutti coloro che con diversi ruoli ed azioni hanno dimostrato solitarietà ed alto senso civico nobilitando l’immagine di Ventomiglia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.