Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Gozi: “Il nostro futuro è europeo” e sul tema dei migranti lancia una stoccata a Sonia Viale

"Da una vice presidente di una regione mi aspetterei un atteggiamento di responsabilità e di cooperazione anzichè di polemica permanente"

Sanremo. Prima della presentazione del volume scritto dal sottosegretario alla presidenza del consiglio del governo Renzi Sandro Gozi, il componente del governo ha risposto alle domande dei giornalisti, in particolare sul suo libro ha evidenziato:

“E’ un libro che innanzitutto è una chiamata ad assumere le proprie responsabilità, i vari governi europei sono una generazione che ha vissuto l’Europa sopra la propria pelle in positivo, ha partecipato al programma Erasmus, ha beneficiato della grande libertà che l’Europa ha dato negli ultimi 20 anni ai giovani. Questa responsabilità va usata per ridare all’Europa ciò che ci ha dato e per tornare ad un’Europa che moltiplichi le opportunità, non a quell’Europa delle destre che negli ultimi 10 anni l’ha trasformata nell’Europa dei vincoli.”

In merito, poi, alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Sandro Gozi oggi pomeriggio a Sanremo per la presentazione di un libro, la vicepresidente Viale ha affermato: “il governo deve verificare ciò che sta accadendo a Ventimiglia e non deve abbandonare i suoi sindaci. La presenza del sottosegretario Gozi a Sanremo – conclude – è l’occasione perché il governo vada a verificare sul campo cosa sta accadendo di insostenibile e inaccettabile a Ventimiglia”.

Pertanto a queste parole il sottosegretario Gozi ha replicato: “E’ poco informata perchè io ho incontrato il sindaco di Ventimiglia, ho incontrato i suoi assessori ed ho ascoltato e preso nota di quello che occorre fare nell’immediato ma è anche poco informata su quello che il governo sta facendo per quello che lei chiama emergenza migranti ma che è un grosso problema strutturale di tutta l’Europa. Noi abbiamo ottenuto un accordo politico di recente per una polizia europea delle frontiere esterne, identifichiamo al cento per cento e stiamo lavorando a tutto quello che i governi delle destre non hanno fatto possa essere fatto in poco tempo in Europa. Noi in due anni – prosegue Gozi – abbiamo ottenuto risultati che erano assolutamente impensabili: l’emergenza rimane ma è un’emergenza che finalmente può venire gestita insieme a livello europeo. Questo è un governo che ascolta e che risolve anche i problemi. A Ventimiglia abbiamo chiuso quel centro in maggio e credo che l’Italia non è più un paese di transito e allora bisogna fare in modo che non ci siano delle grandi concentrazioni come a Ventimiglia e questo è l’impegno che dobbiamo affrontare nei prossimi mesi.”

E infine lancia una stoccata alla vice presidente della regione Viale: “Da una vice presidente di una regione mi aspetterei un atteggiamento di responsabilità e di cooperazione anzichè di polemica permanente, può evitare di fare le polemiche il sabato pomeriggio, può rilassarsi, noi non ci rilassiamo perchè le cose da fare in Italia e in Europa sono troppe.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.