Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Due giorni di torneo ai giardini Lowe per la festa della Ranabo

Più informazioni su

Bordighera. Come una premurosa ed affettuosa nonna, pronta a dispensare attenzioni e amore per i propri nipoti, così ieri una distinta signora che porta il nome di Rari Nantes Bordighera 1946, nel spegnere le settanta candeline, ha unito in un forte abbraccio bambini, ragazzi, atleti ed ex, genitori e semplici simpatizzanti. Durante i quattro giorni di festeggiamenti, ha preso vita un torneo di due giorni che ha coinvolto sedici squadre per un totale di oltre cinquanta bambini e ragazzi nati negli anni 2003/04 e 2005. Nella prima giornata di martedì si sono svolte le fasi di qualificazione. Prima palla a due alle 17:00 sulle due metà campo disegnate per l’occasione dai tecnici della società, davanti ad un pubblico di genitori che ha registrato il tutto esaurito ai margini del terreno di gare. Solo alle 20:00 si sono potuti conoscere gli otto nomi qualificati rispettivamente al primo o secondo posto nei quattro gironi. Per le altre otto squadre è stato dato il meritato premio di partecipazione e si è dato l’appuntamento alle finaliste per il giorno successivo. Nella seconda giornata di sfide si sono delineati nuovamente due gironi da quattro team, facendo incontrare equamente due primi e due secondi posti. Come nella prima giornata, si sono potute vedere delle sfide avvincenti con la formula di partite ai 21 punti e ai dieci minuti effettivi. Nella prima semifinale gli Indecisi vincono con ampio margine sui The Best nonostante un infortunio di capitan Thomas. Combattutissima la seconda semifinale che vede il Bellone Team avere la meglio di un solo punto sul New Team. In finale Andre si mette la squadra sulle spalle e difende per i primi minuti il risultato con la precisione del suo tiro come dimostrato per tutto il torneo. Il capitano vede però la squadra in difficoltà davanti al determinato Bellone Team e con le ultime forze disponibili ipoteca il gradino più alto del podio! Un sincero complimento a tutti i cinquanta bimbi e ragazzi che hanno partecipato al torneo.

“Lunghissima l’elenco dei ringraziamenti che desidero fare al termine di una due giorni da conservare gelosamente tra le pieghe del cuore” commenta un entusiasta Gabriele Alessio, responsabile del settore Minibasket della Ranabo e ideatore del torneo “prima di tutti i nostri bambini e ragazzi, dispensatori di gioia per noi istruttori, il Presidente FIP Liguria Alberto Bennati venuto apposta da Genova per ammirare la ricca mostra fotografica del 70esimo anno di nascita della società, il Presidente Dott. Stefano Gnutti e l’intero staff della nostra società tra cui Elio Giannachi, Elvio Aprosio, Santo Genovese che hanno dimostrato il significato del lavoro d’equipe. Tutti i colleghi istruttori che hanno dato una mano per l’ottima riuscita del torneo tra cui Enrico Martini e Michela Rovere, un ringraziamento particolare ai colleghi Luca Bellone, Nino Ioppolo, Giovanni Amato dell’Olimpia Taggia e al presidente della società del Ventimiglia Lele Lubatti per aver risposto con tanta partecipazione di bimbi da parte dei loro rispettivi centri. Un grazie a Sabrina, Marzia, Alex, Erik, Pietro, Valerio e Mauro per l’aiuto sul campo nel dirigere le gare. Grazie al nostro assessore allo sport Fulvio De Benedetti, sempre presente alle nostre iniziative. Alla maestra Colomba Tirari per aver fatto conoscere a tutti i nostri bimbi quanto una Pigotta, attraverso il progetto UNICEF, possa fare per i coetanei che vivono dalla sponda opposta del mare. Un grazie anche a Matteo Baggioli e Andrea Ferri, amici che rispondono sempre presente quando si tratta di divertirsi con la palla a spicchi che amiamo. Grazie ai genitori e a tutti gli amici che hanno partecipato a questi splendidi due giorni. Vi diamo appuntamento alla prossima estate… ovviamente con 32 squadre!”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.