Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Dissesto a Imperia, Forza Italia: “la situazione è grave ed è stata nascosta”

"In consiglio comunale non c' è stata data la possibilità di parlare"

Più informazioni su

Imperia. Piera Poillucci, Capogruppo Forza Italia, scrive quanto segue:

“La Corte dei Conti, con delibera n 77 del 20 luglio scorso, notificata al Comune di Imperia il 26.7.2016, ha accertato che il bilancio consuntivo 2014 si è chiuso in situazione di squilibrio (cioè le uscite sono maggiori delle entrate e ciò è vietato dalla legge) e che si è chiuso l’esercizio con un sostanziale disavanzo di amministrazione. Una situazione grave, gestita con disinvoltura e senza seguire le indicazioni che già la Corte con precedenti provvedimenti aveva impartito all’Ente.

La chiarezza dell’esposizione del Giudice Relatore, Dott. Guerrini, non lascia spazio alle fantastiche interpretazioni date invece dal Sindaco. Le cause della crisi sono il cronico ricorso alle anticipazioni di cassa che dovrebbero essere eccezionali e per far fronte solo a tempistiche diverse fra incassi (certi) e spese (il Comune invece prende sistematicamente i danari in prestito, paga interessi passivi, non incassa i propri crediti), indica in bilancio poste attive inesigibili per ben 21 milioni di Euro (crediti che mai in realtà incasserà e tra questi leggiamo la TARES -non pagata perché calcolata su criteri folli, tutti ricordano le cartelle pazze a firma Assessore Abbo, addirittura indica fra le poste attive l’IVA delle fatture Amat – che non ha incassato e che anche se incassasse dovrebbe riversare all’Erario, e tra i residui attivi svariati milioni di euro che Amat deve al Comune, ma non paga e difficilmente pagherà, visto che il suo Presidente ha annunciato che porterà i libri contabili in Tribunale).

Vari sono i passaggi severi della Magistratura contabile verso l’Amministrazione e fra questi ricordiamo l’affermazione che il bilancio è inattendibile, cioè inaffidabile, se non fittizio. L’Amministrazione ha prodotto un ‘effetto distorsivo sul risultato contabile': parole come pietre!

La situazione è grave, la si è nascosta prima e la delibera che la stigmatizzava si è tenuta, dopo, nel cassetto per un mese. Le bocche scomode debbono essere tenute cucite.
Una cosa voglio dire al Sindaco e al PD, l’unica Giunta imperiese caduta x dissesto è stata quella del Sindaco Berio, di sinistra, ed anch’essa aveva imposto cartelle pazze ai cittadini.”

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.