Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Diano Marina, carabinieri individuano truffatrice in trasferta dalla Toscana al ponente ligure

La donna era già finita nella rete del tg satirico “Striscia la notizia” per essersi resa responsabile di analoghe truffe

Diano Marina. I carabinieri della stazione di Diano Marina a conclusione di una complessa attività di indagine hanno deferito in stato di libertà all’A.G. per i reati di truffa e furto M.M. cinquantenne originaria della Calabria, ma da tempo stabilitasi in Toscana.

Tutto è incominciato quando all’inizio del mese di agosto una settantacinquenne pensionata, che ha scelto la costa ligure per godersi la meritata pensione, si è rivolta agli uomini del luogotenente Salvatico Umberto, Comandante della stazione, per denunciare che non riusciva più a trovare gli oggetti in oro di sua proprietà, i ricordi di una vita.

La donna particolarmente scossa inizialmente non riusciva a spiegare l’accaduto e da subito si ipotizzava un furto. Tuttavia nessun indizio di accessi indebiti all’abitazione sono stati riscontrati. Allora mettendo la donna a suo agio si si sono ripercorsi un po’ gli spostamenti effettuati e lei stessa ha raccontato che nel mese di marzo di quest’anno ha acquistato da televendite televisive alcuni oggetti in oro.

Subito dopo l’acquisto ha provveduto alla consegna di quanto richiesto una gentile signora che, al di fuori del circuito televisivo ha proposto alla sua vittima ulteriori acquisti di monili in oro. La donna mostrandosi interessata ha ordinato ricevendoli, alcuni oggetti di valore.

Successivamente, ha prelevato da una cassetta bancaria, dove li aveva depositati, tutti i suoi oggetti in oro per mostrarli alla gentile ed affabile venditrice. Subito dopo quest’incontro la donna non si è più rifatta viva. La donna, ha inizito a realizzare di essere stata ingannata, ma ne ha avuto la certezza quando nell’andare a riprendere i suoi preziosi, ha trovato soltanto alcuni oggetti di scarso valore, di cui ne disconosceva perfino la proprietà.

Con tutte le indicazioni fornite i militari si sono messi alla ricerca della venditrice, che viene immediatamente identificata. La donna cinquantenne della provincia di Pistoia, risulta tra l’altro già finita nella rete del rtg satirico “Striscia la notizia” per essersi resa responsabile di analoghe truffe.

Le immediate ricerche hanno consentito oltre che di raccogliere elementi oggettivi di reità a carico della donna, anche di recuperare parte della refurtiva trovata ancora nella disponibilità della truffatrice unitamente ad alcuni assegni sottoscritti dalla denunciante, e della documentazione relativa alle vendite effettuate.

Nel corso delle operazioni di perquisizioni estese ad obbiettivi nelle province di Pisa e Pistoia i militari hanno inoltre rinvenuto numerosi altri oggetti di valore, di cui la donna non è stata in grado di giustificare il possesso e per cui sono in corso accertamenti per risalirne alla Provenienza.

Per ora dovrà rispondere di truffa e furto. Tutta la refurtiva recuperata è stata già restituita alla legittima proprietaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.