Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Bordighera, è boom di turisti, soprattutto ad agosto: crescono le presenze nelle seconde case

Negli alberghi si è registrato il tutto esaurito, anche se la stagione estiva ha conosciuto alcune criticità

Bordighera. Alberghi “sold out”, appartamenti vacanza presi d’assalto e, quest’anno, anche il grande ritorno dei vacanzieri proprietari di seconde case. Nell’estate la “città delle palme” ha fatto registrare un alto numero di presenze, anche se dati completamente positivi si hanno solo nel mese di agosto.

Turisti mordi e fuggi negli alberghi, che comunque, almeno nel mese centrale della stagione, hanno registrato il tutto esaurito. Chi può permettersi un soggiorno più lungo, ha preferito affidarsi alle agenzie per prenotare appartamenti per un mese o anche più. Negli alberghi il turnover è stato – ovviamente – maggiore, ma nessuno si dichiara scontento. “D’altronde se non fossimo pieni a ferragosto”, afferma qualche albergatore, “Potremmo anche chiudere baracca”.
La città, nei giorni centrali di agosto, è stata presa d’assalto soprattutto dagli italiani, mentre gli stranieri sono presenti in percentuali irrilevanti. Ma si sa: sono soprattutto gli italiani a non poter rinunciare alle ferie nei giorni più caldi di agosto: mentre gli stranieri preferiscono la media stagione e sono attesi soprattutto per settembre.

Gli alberghi, che a Bordighera rappresentano il 30% dei posti letto (circa 1200), hanno lavorato benissimo. Lo stesso trend positivo viene confermato dalle agenzie immobiliari che affittano appartamenti vacanza. Un dato interessante, in controtendenza rispetto agli anni passati, è quello dei vacanzieri proprietari delle seconde case che, quest’anno, hanno scelto Bordighera per trascorrere le proprie vacanze invece di preferire altre località, lasciando gli appartamenti vuoti.

Soddisfatta l’amministrazione Pallanca: “Siamo contenti”, dichiara il vicesindaco Massimiliano Bassi, “Anche perché abbiamo notato una grande partecipazione di pubblico agli spettacoli e agli eventi offerti. Non possiamo però nasconderci dietro un dito: il problema della raccolta differenziata, soprattutto nei mesi estivi, si è sentito parecchio e per questo ci scusiamo con residenti e turisti. Stiamo cercando in ogni modo di migliorare”.

“Ovviamente non sappiamo ancora se la massiccia presenza turistica abbia portato un po’ di sollievo ai commercianti perché non siamo a conoscenza dei dati sulle vendite”, spiega l’assessore al Commercio Fulvio Debenedetti, “Ristoranti e bar hanno lavorato molto bene e di questo siamo contenti. Speriamo che anche il settore più in crisi, quello dei negozianti, abbia avuto giovamento. Purtroppo la concorrenza con le vendite online non è semplice. Da parte nostra abbiamo messo un grande impegno nell’organizzazione degli eventi: ora non ci resta che tirare le somme e valutare quali siano le manifestazioni su cui puntare, anche se già posso dire che una grande soddisfazione ce l’hanno data sia la rassegna della canzone d’autore (con oltre 2mila presenze) che Touscouleurs. Anche la prima di BordiArt si è rivelata vincente: un evento senz’altro da ripetere apportando, se possibile, qualche miglioria”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.