Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Bordighera, Bassi: “Dal prossimo anno chi sporca le spiagge pagherà”

Il messaggio è chiaro: il divertimento non sarà vietato. La sporcizia sì

Bordighera. Spiaggia dell’Arziglia trasformata in porcile dai giovani che hanno festeggiato ferragosto. Vicesindaco infuriato: “Ora basta, dal prossimo anno chi sporca pagherà”. Nessuna giustificazione: “Capisco che i giovani vogliano trascorrere insieme il ferragosto e che vogliano farlo sulle nostre spiagge. E questo nessuno glielo vieta, anzi”, dichiara il vicesindaco Massimiliano Bassi, “Però non è possibile che la spiaggia diventi un immondezzaio a causa loro”. Bottiglie di plastica e di vetro, cartacce, mozziconi di sigaretta: questa mattina i primi bagnanti hanno trovato di tutto.

È così gli operatori ecologici della Docks Lanterna sono stati impegnati per ore per riportare la situazione alla normalità e rimuovere i rifiuti lasciati dopo una nottata di festa. L’anno prossimo chi vorrà organizzare una grigliata in spiaggia dovrà, oltre a richiedere l’autorizzazione, lasciare nome e cognome di un responsabile: “Chiederemo i documenti di una persona da rintracciare”, anticipa Bassi, “E se la mattina i netturbini o gli agenti della municipale troveranno sporco, i responsabili verranno sanzionati”. Un appello, il vicesindaco lo lancia anche alle famiglie: “Venite alle sette del mattino a vedere come i vostri figli hanno lasciato la spiaggia così vi renderete conto del porcile che c’è”. E ai giovani: “Ma anche a casa vostra fate così?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.