Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

“Aiuto!!Le dipendenze”: al via il progetto promosso dall’Associazione Genitori A.ge

Un progetto rivolto ai giovani e ai loro genitori che verrà proposto in tutta la provincia di Imperia, oltre che a Savona e Genova

Ventimiglia. Al via il progetto “Aiuto!! Le dipendenze”: promosso dall’associazione Genitori A.ge, insieme con la provincia di Imperia e la Regione Liguria, il progetto si articola in tre punti, tutti volti a sensibilizzare giovani e genitori sul pericolo delle dipendenze.

Nella mattinata di oggi l’associazione Age, rappresentata dal presidente regionale Deborah Murante, ha incontrato nella città di confine quelli che sono i partner del progetto: Tommy Osella della discoteca Kursaal Club di Bordighera, Vincenzo Palmero per la Croce Rossa Italiana, Lidia Naso (presidente dell’associazione onlus di Monaco “Amis”) e Daniele, una vittima delle dipendenze. Presente anche la psicologa Monica Borgogno.

Tre i punti cardine di un progetto a cui ha aderito anche la Questura di Imperia. A spiegarli è la stessa Murante: “Innanzitutto verrà fatta un’opera di sensibilizzazione nei locali e negli esercizi commerciali della provincia”, spiega la presidente dell’associazione genitori, “A tutti verrà semplicemente chiesto di rispettare quella che è la legge: non vendere né tabacco né alcolici ai minori”. Genitori ed ex agenti in pensione faranno controlli e verifiche nei locali della provincia: chi rispetta le regole riceverà un sigillo “di qualità”.

I locali che vorranno aderire all’iniziativa, inoltre, potranno prenotare una sorta di “flash mob” al quale parteciperanno operatori della CRI e il signor Daniele (ex dipendente): “Bar, discoteche e altri locali potranno contattarci”, spiega la Murante, “Manderemo quelli che sono i protagonisti del progetto all’interno degli esercizi commerciali e per circa un quarto d’ora verranno spiegati, in modo crudo e diretto, quelli che sono gli effetti delle dipendenze”.

L’ultima parte del progetto riguarda le scuole: agli istituti che ne faranno richiesta verranno dedicate due ore al mese. Anche in questo caso, i ragazzi avranno modo di confrontarsi con operatori della Croce Rossa (i primi a soccorrere persone in stato di coma etilico e overdose) e con un ex dipendente. La “lezione” è rivolta a ragazzi dalla prima media alle superiori. Per i genitori, invece, sono stati pensati incontri con la psicologa che affronterà l’argomento specifico delle dipendenze nei giovani.

Per aderire al progetto o richiedere maggiori informazioni, telefonare a Deborah Murante al 3711298084 oppure inviare email ai seguenti recapiti: age.liguria@outlook.it o associazionegenitorimperia@gmail.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.