Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Ventimiglia, situazione alle Gianchette fuori controllo: i residenti scrivono ai Nas di Genova

Su internet è stata lanciata anche una raccolta firme da inviare al ministro Angelino Alfano

Ventimiglia. “Ora basta: scriviamo ai Nas”. Non ne possono davvero più i residenti del quartiere delle Gianchette dove, da ormai un mese, sono ospitati nella chiesa di Sant’Antonio centinaia di migranti, che in questi giorni hanno raggiunto il migliaio.

E così numerosi cittadini si sono presentati in comune e al termine del consiglio comunale sono entrati in aula dove hanno a lungo dialogato con il consigliere Silvia Malivindi. “Abbiamo deciso: scriviamo ai Nas”, dichiarano i residenti, “Manderemo foto e documentazione, per fare in modo che vengano da Genova”.

Visti i riscontri non positivi alle loro rimostranze, i residenti delle Gianchette hanno deciso di rivolgersi direttamente ai carabinieri per la Tutela della Salute del capoluogo ligure.

Nel frattempo, su internet è stata lanciata anche una raccolta firme da inviare al ministro Angelino Alfano: “Questo centro è situato tra le palazzine di un quartiere ormai preso in ostaggio. L’ordinanza di sgombero è già stata firmata dal sindaco ma le istituzioni non la mettono in atto. Le condizioni igienico sanitarie sono disastrose e spacciatori, passeur e risse la fanno da padroni. La gente è esasperata e impaurita, i migranti vivono in condizioni degradanti. Una situazione assurda per tutti. Chiudiamo come per legge questo centro abusivo prima che succeda qualcosa di veramente grave”, si legge nel testo della petizione.

Stando a ciò che hanno dichiarato i residenti, un bimbo di 4 anni si sarebbe ammalato di scarlattina e la sua sorellina di 18 mesi, per questo motivo, ha dovuto saltare la già programmata vaccinazione. “I genitori hanno già provveduto a fare denuncia alla ASL”, dicono. Anche se ovviamente non c’è modo di dimostrare che il bambino si sia ammalato per la vicinanza con i migranti, visto che la scarlattina è una malattia infettiva caratteristica dell’età pediatrica e diffusa in Italia.

Per firmare la petizione seguire il seguente link: https://www.change.org/p/ministro-alfano-chiudere-il-centro-abusivo-d-accoglienza-gianchette-di-ventimiglia?recruiter=394650738&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_term=mob-xs-action_alert-no_msg&recuruit_context=fb_share_mention_control&fb_ref=Default

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.