Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Ventimiglia, “Per colpa di pochi moriranno in molti”: indagini sulle telefonate anonime dell’allarme bomba fotogallery

"Parlava correntemente italiano, ma con accento arabo", ha dichiarato l'impiegato della banca che ha risposto alla chiamata

Ventimiglia. Sono in corso indagini – da parte della Questura di Imperia – per capire se a telefonare a Carispezia e Unicredit sia stata una sola persona o, invece, se gli autori delle telefonate anonime che hanno annunciato la presenza di una bomba al mercato coperto fossero due.

A ricevere le telefonate sono stati due impiegati delle rispettive banche in corso della Repubblica. Uno di essi ha riferito agli agenti che dall’altra parte della cornetta c’era un uomo che parlava camuffando la voce: “Per colpa di pochi, moriranno in molti”: questa la frase proferita in una delle due telefonate. Mentre nell’altra, l’interlocutore si è limitato ad annunciare la presenza di un ordigno all’interno del mercato coperto antistante le due banche.

“Parlava correntemente italiano, ma con accento arabo”, ha dichiarato l’impiegato della banca che ha risposto alla chiamata. La veridicità della sua testimonianza, però, è ancora al vaglio della polizia: l’impiegato non conosce la lingua araba e la sua potrebbe dunque soltanto essere un’impressione.

Non ancora esclusa la possibilità che si sia trattato del gesto di un mitomane visto che già lo scorso mese di marzo le due banche avevano ricevuto telefonate anonime e minatorie, in cui era stato lanciato un allarme bomba.

L’allarme è stato lanciato poco prima delle 10 di questa mattina. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che, dopo aver evacuato il mercato coperto, le due banche e i negozi nel perimetro del mercato, hanno recintato l’area per evitare che qualcuno si avvicinasse. Nel mentre, circa cinquanta agenti, tra cui l’artificiere della Questura di Imperia, hanno battuto la zona palmo a palmo con l’ausilio di un metal detector. Non sono stati trovati ordigni né all’interno dell’area mercatale né sulle auto parcheggiate intorno e controllate per precauzione.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.