Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Treno della Val Roya, l’AGB lancia per l’estate #NUGHESEMU

Un mugugno rivolto alle tante istituzioni che dovrebbero occuparsi del futuro di questa linea

Ventimiglia. La AGB ( Associazione Giuseppe Biancheri ) da anni in prima fila per la valorizzazione della linea ferroviaria della Val Roya, lancia l’hastag “locale” estiva #NUGHESEMU.

Un mugugno rivolto alle tante istituzioni che dovrebbero occuparsi del futuro di questa linea, ma “non brillano per la loro attività”.
Un tema quello delle ferrovie locali ritornato, dopo il clamore della tragedia pugliese, in fondo alle priorità del nostro Paese.

#NUGHESEMU Regione Piemonte
Ha il compito di affidare i lavori previsti con i 29 milioni stanziati dal Governo Renzi, ma da diversi mesi non si hanno più notizie.

#NUGHESEMU Regione Liguria
Malgrado sia una linea strategica per i nostri studenti, per i pendolari, per il turismo , non è inserita nella classifica delle Top Ten delle linee ferroviare liguri.

#NUGHESEMU Regione PACA
L’elezione al primo cittadino di Nizza come Presidente della Regione, è servita a ridurre i finanziamenti promessi in passato.
Se Nizza non crede al profilo europeo della linea e non punta sul collegamento diretto con Torino, ci si gioca le carte per il futuro.

#NUGHESEMU Sindaci
I nostri primi cittadini dovrebbero essere le prime sentinelle e dovrebbero vigilare sull’andamento dei lavori di messa in sicurezza e sul ritorno alla normalità del servizio.
Ma succede raramente che questo avvenga.
Unica giustificata la sindaco di Torino, appena eletta.

#NUGHESEMU Deputati
Lo stanziamento dei 29 milioni da parte del Governo Renzi arriva da lontano, ed è il risultato di un vecchio e duro lavoro di molte associazioni, di tanti cittadini, di sindaci, di parlamentari.

“Oggi i rappresentanti del nostro territorio in Parlamento non destano attenzione a questa importante opera pubblica, definita prioritaria da Roma.

Da parte francese è difficile capire se ci sia qualche parlamentare che si preoccupi della linea della Val Roya.
La Convenzione per la gestione della linea tra Italia e Fracia è scaduta dal 1970 e nessun burocrate romano o parigino si occupa di questo tema.

Oggi è ancora una linea di gestione regionale , malgrado sia transfrontaliera e riguardi due territori nazionali. La sicurezza dei treni regionali non è già piu’ nelle agende dei lavori parlamentari” - afferma Sergio Scibilia, Presidente AGB.

#NUGHESEMU Governo
Dopo l’importante decisione di stanziare i fondi , il Treno delle Meraviglie è tornato in soffitta.
La nomina del cuneese Enrico Costa a Ministro degli Affari Regionali non ha cambiato, purtroppo, lo scenario.

#NUGHESEMU Europa
Una linea transfrontaliera, un corridoio Alpi-Mediterraneo, un collegamento tra due capitali europee ( Torino e Nizza ), un possibile sbocco diretto con la Svizzera, treni turistici sul modello Bernina, collegamenti diretti Nizza-Limone Piemonte, possibilità di utilizzare fondi europei, sistemi di sicurezza unici con un’unica gestione tra Italia e Francia( treni e linee).

Tante opportunità e necessità trascurate dai nostri territori, dai Governi Nazionali e dall’Unione Europea. Parlamentari Europei – non rilevati, assenti totali.

La AGB rivolge un appello a tutti i soggetti istituzionali affinché venga convocato un tavolo di lavoro, confronto e discussione sul futuro della linea:

“I cittadini hanno diritto di sapere cosa bolle in pentola.
I cittadini sono stufi di non avere treni su questo tratto .
I cittadini sono stanchi di sentirsi di serie B.

#NUGHESEMU”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.