Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Trasporto ferroviario, oggi vertice in regione per il rinnovo del contratto di servizio con Trenitalia

Otto regioni del centro nord si sono riuniti per condividere riflessioni e strategie in vista della scadenza dei rispettivi contratti di servizio con Trenitalia

Genova. Fronte comune delle Regioni del Centro Nord per il rinnovo dei contratti del servizio ferroviario.

Questa mattina a Genova nel palazzo della Regione Liguria si sono riuniti gli assessori regionali ai Trasporti di Regione Liguria, Piemonte, Toscana, Marche, Veneto, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Sardegna per condividere riflessioni e strategie in vista della scadenza dei rispettivi contratti di servizio con Trenitalia.

L’incontro è iniziato con un minuto di silenzio in commemorazione delle vittime dell’incidente ferroviario di Andria e del vile attentato di questa notte a Nizza, con l’espressione di solidarietà e vicinanza al sindaco e all’intero popolo francese.

Tutti gli assessori e i dirigenti presenti o collegati in video conferenza hanno convenuto sulla necessità, anche alla luce dei tragici fatti pugliesi, di rivendicare maggiori risorse per il trasporto ferroviario regionale chiedendo una presa di posizione chiara del Governo rispetto alle trattative in corso per il rinnovo dei contratti di servizio del trasporto regionale.

Pur nella diversità delle strade intraprese per l’assegnazione del servizio, dall’affidamento diretto alle gare o come nel caso piemontese della procedura negoziata di confronto tra le offerte, obiettivo comune delle Regioni è di ottenere condizioni più favorevoli per rendere efficiente e potenziare il servizio in termini di offerta, puntualità e qualità del materiale rotabile, nel rispetto dei livelli occupazionali e dei diritti dei lavoratori.

In particolare si è convenuto sulla necessità di separare l’acquisto del materiale rotabile dalle condizioni contrattuali, valutando le modalità e le fonti di finanziamento.

In maniera unitaria, saranno espressi e inviati i quesiti che riguardano le procedure di affidamento da sottoporre con le competenti autorità (ART-Autorità Regolazione Trasporti, Agcm-Autorità garante della concorrenza e del mercato e ANAC-Autorità nazionale anticorruzione).

Entro la fine del mese è stato fissato un nuovo incontro tra gli assessori. “La riunione di oggi lancia un messaggio forte – ha dichiarato l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino al termine dell’incontro – fare fronte comune e presentarsi uniti è il metodo più efficace per arrivare a un efficientamento del servizio trasportistico nei rispettivi territori.

Sicuramente, alla luce anche del tragico incidente in Puglia, il ministero deve entrare in campo con forza sul futuro degli affidamenti del servizio, del materiale rotabile e delle infrastrutture.

Per quanto riguarda la situazione in particolare della Liguria è evidente che non sia più rimandabile, in alcun modo, un intervento deciso nel completamento del raddoppio della linea ferroviario del Ponente su cui sollecitiamo da tempo il ministero dei Trasporti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.