Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Teknoservice, 6 mesi di rinnovo

Firmato un accordo di transazione con il comune per gli inadempimenti

Più informazioni su

Imperia. Nel pomeriggio di ieri il Sindaco ha firmato l’ordinanza che rinnova per sei mesi, per l’ultima volta i servizi di igiene ambientale alla ditta Teknoservice, fino al prossimo 26 gennaio 2017. Si tratta dell’ultimo atto del genere, prima di individuare il gestore definitivo del servizio che porterà nelle case degli imperiesi il porta a porta spinto, indispensabile per raggiungere il 65% di raccolta differenziata.

Sempre ieri, la Giunta ha sottoscritto con Teknoservice un transazione economica per sanare alcune questioni sollevate dalla ditta nell’esecuzione dell’appalto. In particolare gli uffici comunali non hanno riconosciuto alcuni costi che l’impresa avrebbe voluto accollare all’Ente per la messa a norma del sito di Artallo e per il servizio di porta a porta riservato alle utenze commerciali, per un totale di oltre 106 mila euro a cui vanno aggiunte le sanzioni applicate per il mancato raggiungimento dell’obbiettivo di raccolta differenziata del 65%.

Sull’importo complessivo delle sanzioni è stato applicata una riduzione, riconoscendo all’azienda i costi sostenuti per la contrattazione di secondo livello dei dipendenti e riconoscendo altresì che il mancato raggiungimento della quota di raccolta differenziata è stato dettato anche dall’urgenza con cui è stata affidata a Teknoservice la gestione del servizio di igiene e dalla conseguente impossibilità di creare un piano industriale di lungo periodo, come invece avviene per gli appalti pluriennali.

“La quota del 65% di differenziata è difficilmente raggiungibile se non si passa al porta a porta ed è quello che vogliamo fare in tempi brevi. Per affidare il servizio a Tradeco furono impiegati 3 anni e tutti conosciamo l’esito. Noi abbiamo tempi molto più stretti e il dovere di non far accumulare la spazzatura per le vie cittadine fornendo un servizio dignitoso, compatibilmente con le condizioni oggettive in cui dobbiamo operare. In questo primo anno abbiamo già lavorato per migliorare l’igiene ambientale in città e per porre le basi per un nuovo sistema di raccolta. Inoltre con questa transazione evitiamo di gravare con spese legali e di contenzioso sulle casse del Comune e sono certo che la Teknoservice offrirà per l’estate un servizio ancora migliore, appianando le divergenze con i lavoratori, per il bene di tutta la città di Imperia” – ha commentato il sindaco, Carlo Capacci.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.