Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Sentenza Corte Europea sulle spiagge, Puggioni (Lega Nord): “L’ennesimo caso dell’Europa che non vogliamo”

"Una brutta figura a danno delle nostre imprese balneari che rischieranno di sparire mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro"

Liguria. «Dopo la sentenza della Corte Europea – spiega Alessandro Puggionisulla deroga al 2020 delle concessioni demaniali italiane, è evidente che la logica seguita è quella di due pesi e due misure.

Altri Paesi, come la Spagna o il Portogallo con una legge sono arrivati a rilasciare, agli attuali concessionari, le spiagge per durate variabili tra i 30 e i 75 anni.

Come al solito l’Italia è la Cenerentola d’Europa. La colpa è del Governo Renzi, che ancora una volta di dimostra inetto e inefficiente, ma soprattutto colluso con le multinazionali straniere che vogliono impossessarsi dei nostri litorali.

Una brutta figura a danno delle nostre imprese balneari che rischieranno di sparire mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro e di conseguenza mettendo in ginocchio intere famiglie».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.