Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Sanremo: gestione parcheggi ad Amaie Energia, non c’è l’accordo con il comune.

Tra i punti da chiarire sostenibilità economica e passaggio di dipendenti. Affidata consulenza esterna per valutare l'operazione.

Sanremo. Slitta il passaggio della gestione dei parcheggi dal comune alla società Amaie Energia. La data del primo luglio, indicata a suo tempo per l’affidamento dei parcheggi alla società, costola della partecipata Amaie, è passata senza che sia stato possibile procedere al cambiamento di gestione.

L’assessore Leandro Faraldi sottolinea che “Amaie Energia non ha ancora dato la disponibilità, e tra le altre cose il comune deve ragionare anche sull’eventuale passaggio alla partecipata di alcuni dipendenti attualmente destinati al settore parcheggi.”

Difficile per il comune anche valutare il reale potenziale dei parcheggi a pagamento alla luce della presunta evasione del ticket, un dato che non è di facile individuazione e che condiziona la trattativa, come conferma anche l’amministratore unico di Amaie Energia Mauro Albanese: “Noi siamo sicuramente interessati alla gestione dei parcheggi ma i punti da chiarire sono ancora troppi: è difficile valutare la sostenibilità economica dell’operazione e per questo ci siamo affidati ad una società esterna, altamente specializzata, per una consulenza. I costi e le ipotesi di incasso dovranno essere approfonditi con la massima attenzione perché Amaie Energia non può permettersi passi avventati”.

Continua Albanese: “Il comune deve anche chiarire definitivamente se nel pacchetto ci saranno i parcheggi in struttura, sui quali è più facile fare i conti, e se potremo utilizzare personale nostro o dovremo prenderci in carico dei dipendenti comunali. Su tutto poi incombe l’investimento economico per l’ammodernamento dei parchimetri, che per legge dovranno essere modificati o sostituiti per consentire il pagamento con le carte di credito.”

A taccuino chiuso, sembra di capire che le stime di incasso dei parcheggi a raso fatte dal comune, basate anche su un ipotetico recupero dei ticket evasi, fossero perlomeno ottimistiche.

“Non dimentichiamo – conclude Albanese – che Amaie Energia in questi mesi ha dovuto affrontare l’avvio del servizio di raccolta differenziata che ha assorbito tutte le risorse della società.”

Anche per questo il discorso tra Comune e la sua società partecipata sulla gestione dei parcheggi potrà riprendere non prima di ottobre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.