Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Sanremo. Dura condanna della comunità islamica alla strage di Nizza: sono dei criminali senza religione.

Il presidente della comunità: “ questi terroristi sono esseri viventi senza nome, non trovo una definizione per loro e non hanno posto nella nostra società musulmana”

Sanremo. “Io come presidente della comunità islamica di Sanremo non voglio neanche chiamarli animali, perché ho rispetto verso gli animali: questi terroristi sono esseri viventi senza nome, non trovo una definizione per loro”. Non ha esitazioni nel prendere una posizione durissima Amri El Mostapha, il presidente della Comunità Islamica di Sanremo.

Quanto è avvenuto ieri a Nizza ha sconvolto la tranquilla comunità sanremese: “ Noi abbiamo condannato subito questo atto di terrorismo – continua El Mostapha – massima solidarietà al popolo francese e a tutto il mondo intero perché a Nizza vive tutto il mondo: ci sono musulmani, cristiani, ebrei. L’Islam ha sempre condannato questi atti, loro non hanno posto nella nostra società”.

Trattiene a stento un misto di rabbia e commozione il vicepresidente della comunità, Abdelaziz Soummade, che ieri si trovava a Mentone con i figli per la loro attività sportiva. “Io vivo a Sanremo da trent’anni. Sono sconvolto. Condanno completamente questi atti come li condannano tutti i musulmani di Sanremo: tutte le persone che hanno la fede condannano questi atti. Quegli assassini sono dei criminali che della religione non hanno nulla.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.