Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Riva Ligure, grande successo per l’apertura della rassegna letteraria “Sale in Zucca” foto

Applausi per le melodie di Marisa Fagnani e i racconti di Claudio Porchia

Riva Ligure. Si è aperta ieri sera con grande successo di pubblico l’interessante rassegna “Sale in zucca”, con lo spettacolo di apertura della rassegna, “Sanremo Story”, dedicato al Festival della Canzone Italiana, con la bravissima Marisa Fagnani e il giornalista Claudio Porchia, che hanno affascinato ed intrattenuto il numerosissimo pubblico, che ha lungamente applaudito e cantato le più famose melodie della gara canora.

Gli applausi hanno dimostrato l’interesse ed il divertimento di tutti i partecipanti, che hanno molto apprezzato l’originale formula dello spettacolo, che intreccia canzoni, magistralmente eseguite dalla cantante Marisa Fagnani, con la proiezione di immagini in bianco e nero accompagnate da racconti, che svelano episodi curiosi e poco conosciuti della manifestazione.

L’incontro in linea con lo spirito della rassegna non si è svolto quindi soltanto all’insegna dell’allegria e del divertimento, ma è stato anche ricco di spunti per una riflessione sulla storia del Festival e della canzone italiana, un evento che ha segnato non solo la storia della canzone, ma anche quella del costume del nostro paese.

La storia del Festival accompagna praticamente la nascita di una nazione. Ma protagoniste sono state soprattutto le immagini, le foto dei protagonisti: la prima Nilla Pizzi con un vestito alla Hayworth che non metterà mai più; Claudio Villa che arriva a Sanremo in treno; Modugno scatenato in una pubblicità per una marca di apparecchi radio; Celentano ripreso dietro una selva di garofani che canta spalle al pubblico; Mina agli esordi; Mike Bongiorno alla prima esperienza ma già padrone del video; Patti Pravo e le sue prime scandalose trasparenze. Ma anche le foto di situazioni: i cantanti e i musicisti a messa dai Frati Cappuccini prima dell’apertura; Gino Cervi-Maigret che s’aggira con la sua pipa per i camerini a controllare che sia tutto regolare; il faccione stupito di Louis Armstrong, costretto da Pippo Baudo ad abbandonare il palco dopo “When the saints go marchin”, i cantanti sui carri del Corso Fiorito.

“La grande partecipazione registrata ieri sera all’apertura della rassegna – dichiarano il sindaco Giorgio Giuffra e l’assessore Francesco Benzaci rende particolarmente soddisfatti e contenti. Sia i turisti, che i residenti, hanno gradito la formula della manifestazione e dimostrato che la nostra scelta di inserire nel programma estivo una proposta culturale di alto livello è vincente. Crediamo sia la strada giusta da seguire, quella di unire cultura e promozione turistica del territorio. In fondo il Festival della Canzone fa parte dei prodotti tipici del nostro territorio e rappresenta un prodotto a chilometro zero del mondo dello spettacolo”.

La rassegna prosegue lunedì prossimo sempre in piazza Matteotti alle 21.15 con Rocco Moliterni e il suo ultimo libro “Non basta la pasta” con l’accompagnamento musicale di Marisa Fagnani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.