Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Pedonalizzazione di via Cascione, l’intervento prosegue senza ostacoli

Imperia. Prosegue il cantiere per la realizzazione della pedonalizzazione di via Cascione nel cuore di Porto Maurizio a Imperia. Sull’albo pretorio del Comune è stata pubblicata l’ordinanza che porta la firma del comandante Aldo Bergaminelli che spiega nel dettaglio come proseguono gli interventi.

Nel tratto compreso tra l’intersezione con via San Maurizio ed il cantiere per la riqualificazione della strada in premessa richiamato su ambo i lati della strada divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli. Poi nel tratto di cui al punto (1) divieto di transito per tutti i veicoli ad eccezione di quelli inerenti il cantiere per consentire l’esecuzione dei lavori, di quelli di polizia e soccorso in servizio d’emergenza, dei frontisti titolari di area di sosta privata o garage esterni alla carreggiata situati in piazza Serra, nonché, previa istanza indicante le motivazioni a suffragio della richiesta, di quelli che dovranno rifornire le attività commerciali che, per le caratteristiche merceologiche necessitano di trasporto di colli i quali per peso e dimensioni hanno necessità di essere movimentati in prossimità degli esercizi riforniti.

Quindi i veicoli indicati al punto (2) per uscire dall’area di cantiere dovranno ripercorrere il tratto di via Felice Cascione, tra piazza fratelli Serra e via San Maurizio, adottando tutte le necessarie cautele di prudenza al fine di evitare intralcio o pericolo per la circolazione. Nel tratto in questione doppio senso di circolazione alternata con diritto di precedenza per i veicoli provenienti da via Cascione con direzione verso levante.

via cascione lavori

All’intersezione con via San Maurizio, i mezzi d’opera del cantiere potranno proseguire diritto fino all’intersezione con viale Giacomo Matteotti e corso Giuseppe Garibaldi con l’assistenza obbligatoria di un moviere dell’impresa che provvederà ad interrompere il transito dei veicoli per il tempo strettamente necessario all’immissione nel flusso principale della circolazione in condizioni di sicurezza. Gli altri veicoli autorizzati dovranno svoltare obbligatoriamente in via San Maurizio.

Nel tratto compreso tra i civici 5 e di fronte al civ. 18, per tutta la durata dei lavori indicati in premessa, sul lato ponente della strada, viene confermata l’area riservata alle operazioni di carico e scarico per i veicoli merci nella fascia oraria dalle ore 7,30 alle ore 19,00 di tutti i giorni feriali, per un tempo massimo di 15 (quindici minuti) mediante esposizione in modo chiaro e ben visibile nella parte anteriore del veicolodell’orario di inizio della sosta. Nella rimanente fascia oraria sarà consentita la sosta a tutte le categorie di veicoli.

Così si legge per Piazza Serra: su tutta la piazza divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli, ad esclusione di quelli inerenti il cantiere per l’esecuzione dei lavori e dei veicoli specificatamente autorizzati per il rifornimento delle merci con le cautele ed obblighi indicati nell’atto autorizzatorio; divieto di transito per tutti i veicoli ad eccezione di quelli inerenti il cantiere per l’esecuzione dei lavori,di quelli di polizia e soccorso in servizio di emergenza, di quelli dei frontisti titolari di area privata o garage esterni alla carreggiata, nonché, previa istanza indicante le motivazioni a suffragio della richiesta, di quelli che dovranno rifornire le attività commerciali che, per le caratteristiche merceologiche necessitano di trasporto di colli i quali per peso e dimensioni hanno necessità di essere movimentati in prossimità degli esercizi riforniti. Per i veicoli in uscita dalla piazza direzione obbligatoria a destra e dare precedenza ai veicoli circolanti su via Felice Cascione.

La circolazione pedonale all’interno dell’area di cantiere dovrà avvenire, secondo lo stato di avanzamento dei lavori nelle località sopra indicate, in condizioni di sicurezza su percorsi delimitati e protetti predisposti dall’impresa in ottemperanza alle norme in materia di sicurezza sui cantieri previste nel Decreto Legislativo  n° 81 del 9 aprile 2008.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.