Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Nizza: i cinque fermati oggi in tribunale, probabile l’incriminazione

Nessuno dei 5, come del resto lo stesso killer, era noto all'intelligence francese

Più informazioni su

Nizza. Cinque persone fermate dopo la strage di Nizza perche’ in contatto con l’autore, Mohamed Lahouaiej Bouhlel, compariranno oggi davanti a un giudice e probabilmente saranno rinviati a giudizio. I cinque hanno tra i 22 e i 40 e tra essi c’e’ una donna albanese, che insieme ad un 38enne connazionale ha aiutato il tunisino a procurarsi la pistola con cui ha sparato contro la polizia mentre seminava morte sul lungomare alla guida di un camion.

C’e’ poi un 22enne, che e’ il destinatario dell’sms contenente la richiesta di “piu’ armi” inviato poco prima della strage da Bouhlel. Nessuno dei 5, come del resto lo stesso killer, era noto all’intelligence francese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.