Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Neonato rischia di morire soffocato per un rigurgito, salvato dagli angeli custodi del 118

Il bimbo dopo essere stato visitato dai pediatri in ospedale è già tornato a casa

Santo Stefano al mare. Rischiava di soffocare per un rigurgito di latte, ma gli “angeli custodi” del 118 gli hanno salvato la vita. E’ accaduto poco dopo la mezzanotte, quando un bimbo di appena 3 giorni è stato soccorso dagli equipaggi della Croce Verde di Arma e dall’automedica. La situazione sembrava disperata e i genitori erano letteralmente (e comprensibilmente) terrorizzati. Ma grazie al tempestivo intervento degli operatori sanitari le vie respiratorie del piccolo sono state liberate ed ora sta bene.

Spiega uno dei volontari della “Verde” che partecipato alle operazioni di soccorso: “Stanotte per la prima volta, dopo tanti anni di volontariato, mi sono commosso ma nello stesso tempo mi sono anche emozionato. Non c’è più sofferenza di quando vai a prendere un neonato, che sta lottando tra la vita e la morte, pochi sono i secondi per capire cosa stia succedendo e devi subito reagire! Si deve essere sempre lucidi e fare il meglio, anche se in queste situazioni non ci si riesce, ma devi!
Tra l’emozione, la tensione, i genitori che si affidano a te che hai il loro bambino e ti dicono aiutalo, salvalo! Per fortuna, Grazie alla tempestività dei soccorsi e all’ottimo intervento effettuato, siamo riusciti a salvarti. Fiero di questo lavoro. Un grazie infinito all’automedica del 118”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.