Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Minaccia con il coltello il personale del “Kebabis” perchè non serve birra: giovane marocchino finisce in carcere

Solo l'intervento congiunto di carabinieri e polizia ha messo la parola fine alla violenta vicenda

Sanremo. E’ stato convalidato l’arresto è rimarrà in carcere in attesa del processo. Si tratta del marocchino 22enne che lunedì scorso, intorno a mezzogiorno, ubriaco, aveva minacciato il personale del “Kebabis” in piazza Colombo.
Era stato arrestato dai carabinieri per minaccia aggravata, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, oltre ad esser stato denunciato in stato di libertà per ricettazione, in quanto trovato in possesso di un motociclo Scarabeo rubato il giorno prima.

Come se non bastasse, il giovane straniero, aveva con sé un coltello e per questo si è beccato una denuncia per porto d’armi e oggetti atti ad offendere.

Stando a quanto riferito da testimoni, quando il marocchino è entrato nel locale, le sue condizioni psico-fisiche erano alterate dall’alcol. L’uomo si sarebbe infuriato per il rifiuto del personale del “Kebabis” di servirgli delle birre (nel locale, tra l’altro, non vengono venduti alcolici). Affatto contento di non esser riuscito a procurarsi da bere, il 22enne è andato in escandescenza, tanto da minacciare con un coltello il personale della paninoteca.

Solo l’intervento congiunto di carabinieri e polizia ha messo la parola fine alla violenta vicenda.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.